Crisi Maggioranza, Draghi alla Camera e poi da Mattarella. Ipotesi voto 2 ottobre

0
863

Dopo il voto in Senato di ieri, il premier Mario Draghi sarà oggi alle 9 alla Camera dei Deputati. Probabilmente solo un passaggio formale per comunicare ai deputati la decisione di rassegnare le dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. A quel punto il Capo dello Stato convocherà i presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati per lo scioglimento delle stesse.

I partiti stanno già discutendo sulla data del voto che potrebbe essere il 2 ottobre. Draghi resterà per gli affari correnti: che vuol dire che si potranno fare decreti legge, anche schemi di decreti legislativi e assolvere gli obblighi comunitari ma con poteri spuntati.