Corrispondenze dal Mediterraneo, l’atripaldese Angiuoni ad Ercolano

0
2

Il comitato provinciale di Napoli dell’Unpli e la Proloco di Torre del Greco inaugurano venerdì 18 maggio alle ore 18.30 la mostra d’arte ”Corrispondenze dal Mediterraneo”. L’evento, in collaborazione con l’associazione Arteuropa di Atripalda (Av) avrà luogo presso la prestigiosa Villa Campolieto di Ercolano. Il catalogo della mostra è curato da Salvatore Raiola ed Enzo Angiuoni. Partecipano alla rassegna artisti provenienti da Argentina, Brasile, Finlandia, Germania, Italia, Russia, Macedonia, Serbia, Spagna, Svizzera e Ungheria. Fra i tanti espongono Julian Alonso, Augusto Ambrosone, Enzo Angiuoni, Michela Angiuoni, Nelly Arauz, Celestina Avanzini,Alberto Besson, Anna Boschi, Pietro Brombin, Cristian Burgaud, Gaetano Carboni, Bruno Cassaglia, Lamberto Correggiari, Edina Csont, Gianni D’Adda, Stefania D’aries, Mauro Dal Fior, Josemeri De Lima, Maria Teresa Di Nardo, Veronique Duhaut, Gianfranco Duro, Emmy Elsa, Everarts, Kimmo Framelius, Silvi Fulgor, Aline Girard, Gertruda Gruber, Nicola Guarino, Zlatko Krstevsky, Oronzo Liuzzi, Arnaldo Marcolini, Dorian Marinho, Ulisse Matarazzo, Antonio Miro’, Ruggiero Maggi, Katia Sellini, Giusy Serpe, Iolanda Taurasi, Beatrice Tavernese, Generoso Vella e Elisa Traverso. Ogni artista propone una personale interpretazione di una cartolina postale. La mail art (Arte postale) è tecnica che usa il servizio postale come mezzo. Il movimento odierno si ispira alle iniziative della corrente Fluxus che si distinse per una serie di interventi e creazioni di origine neodadaista. Proprio da questo gruppo emerge l’americano Ray Johnson, che nel 1962 realizzò il primo esperimento di mail art inviando per posta le sue opere in tutto il mondo. Johnson istituì la New York Corrispondance School of Art (Scuola d’arte “per corrispondenza”) nella quale buste, francobolli e timbri diventavano un’opera d’arte. La mail art – confermava On Kawama uno dei più grandi artisti americani – è lo scambio di arte e di idee fra artisti e uomini di cultura. L’arte postale diffonde un’arte originale e chiara a tutti, che garantisce la comunicazione, tecniche nuove e tematiche innovative. In Italia fra i maggiori esperti di mail art si distinguono Ruggero Maggi, Tiziana Baracchi, Vittore Baroni. All’apertura della mostra interverra’ l’Onorevole Luisa Bossa, Presidente della Commissione Istruzione e Cultura della Regione Campania. La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 27 maggio 2007 dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00. Partner dell’organizzazione sono la Regione Campania,la Provincia di Napoli, il Parco Nazionale del Vesuvio e l’Ente per le ville vesuviane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here