Controlli straordinari ad “alto impatto” in città: contestate cinque sanzioni amministrative

0
949

Disposti dalla Questura sono proseguiti negli ultimi giorni i servizi straordinari “Alto impatto” finalizzati, in particolare, al contrasto dei reati contro il patrimonio a seguito di determinazione assunta in sede di riunione di coordinamento delle Forze di Polizia, presieduto dal Prefetto dr.ssa Spena.

Nelle operazioni, pianificate per le giornate dell’8 e 9 agosto, tese alla prevenzione generale dei reati, con particolare riguardo a quelli a carattere predatorio e, in special modo, i furti in abitazione, sono state impiegate, oltre alle pattuglie della Questura e del Commissariato di P.S. di Sant’Angelo, anche alcune pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine nonché persone della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale.

Numerosi i controlli eseguiti a persone e veicoli, in particolare nelle zone contrade periferiche con insediamenti di unità residenziali isolate nonché ad esercizi commerciali.

Eseguiti controlli presso le abitazioni o i luoghi di lavoro per verificare il rispetto da parte di soggetti sottoposti a misure delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria o di Pubblica Sicurezza.

L’adozione dei citati servizi ha consentito di: identificare 177 persone della quali 18 con pregiudizi di polizia a carico; controllare 95 veicoli; controllare 4 esercizi commerciali; controllare 6 distributori automatici di bevande alcoliche dei quali 5 non in regola, tenuto conto che a seguito di verifica risultavano distribuire bevande analcoliche ed alcoliche oltre l’orario consentito, contravvenendo pertanto alla normativa vigente in materia che ne vieta la distribuzione dalle ore 20:00. A carico dei titolari sono state contestate le previste violazioni amministrative.