Conto alla rovescia per la differenziata, Fierro incontra il Sindacato

0
48

Avellino – Nuovo summit sul piano provinciale dei rifiuti. Dopo l’illustrazione delle linee strategiche ai presidenti del Cosmari Av1 e Av 2, Raffaele Spagnuolo e Vincenzo Sirignano, al sindaco di Ariano Irpino Domenico Gambacorta e al vice sindaco di Avellino Antonio Spina, l’assessore provinciale all’ambiente Bruno Fierro ha convocato per il 23 agosto le Organizzazioni Sindacali per parlare di raccolta differenziata. Punto fondamentale del piano resta, infatti, la separazione secco-umido, che avverrà nei giorni stabiliti e in modo alternato. Un processo che, in maniera innovativa andrà a ridurre, fino all’azzeramento, i rifiuti organici da conferire in discarica. Rifiuti che potrebbero diventare un compost da utilizzare anche per l’agricoltura. Con la separazione dell’umido dal secco saranno ridotti i quantitativi giornalieri del 30% e il rifiuto organico potrebbe essere depositato presso l’attivo sito di compostaggio di Teora o a Bisaccia, dove vi è una discarica privata. E’ da sottolineare che l’umido è smaltibile subito e crea meno danni all’impatto ambientale e, quindi, è un processo importante sia per la tutela della salute dei cittadini che per l’Ambiente. Intanto, l’Ente Provincia è alle prese con la sottoscrizione di un’ordinanza con la quale non solo si impone la raccolta differenziata secco-umido per tutti i comuni dell’Irpinia ma anche premialità e penalità con tanto di sanzioni: quelle Amministrazione, infatti, che non ottempereranno il dispositivo saranno punite. Ovviamente la patata bollente passa nelle mani dei cittadini che dovranno responsabilizzarsi e sensibilizzarsi al problema rifiuti per uscire, a stretto giro, da un’emergenza che ormai da mesi attanaglia la nostra provincia. (Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here