Consigli per l’acquisto di un’auto

0
523

Comprare un’auto è un processo che richiede attente valutazioni. In questo articolo diamo qualche consiglio utile per poter fare le scelte migliori in fase di acquisto.

Si tende spesso a credere che acquistare un’automobile, nuova o usata, sia semplice, ma non è sempre così e il rischio di fare errori è sempre alto. Per fare le scelte giuste, innanzitutto, è necessario prendere in considerazione una moltitudine di fattori: le esigenze e le abitudini di guida e i costi di gestione sono fondamentali, tanto quanto il costo d’acquisto, ma i dettagli relativi alla garanzia e l’efficienza in termini di consumi non sono aspetti che possono finire in secondo piano in fase di valutazione. 

 

Tra le nuove opportunità di risparmio, però, è doveroso menzionare anche Ovoko, una piattaforma interamente pensata per il mercato dei ricambi usati e oggi sempre più popolare grazie a un servizio di qualità e a un catalogo molto ampio che non ha rivali nel settore dove potrai trovare ricambi Opel, FIAT, Mercedes e di tutti i grandi brand automotive.

L’importanza di effettuare ricerche approfondite

 

Sia che si desideri acquistare un’auto nuova o usata, è bene prendersi del tempo per guardarsi intorno con attenzione e valutare tutte le opportunità. Nel caso di un’automobile usata, per esempio, le strade a disposizione aumentano: ci si può rivolgere a concessionari, con la possibilità di maggiori tutele a vantaggio dei consumatori, oppure a privati, con la possibilità di risparmiare qualcosa sul costo totale di vendita, ma anche con minori garanzie per l’acquirente. Oggi più che mai, inoltre, il mercato automobilistico è sempre più presente anche sul web e qualche ricerca online può rappresentare un modo semplice e rapido per scoprire buone occasioni.

Che tipo di auto?

 

Sembra una domanda superflua, ma il mercato automobilistico offre uno spettro di opportunità davvero notevole e a guidare verso la scelta non dovrebbe essere solo il gusto estetico. Una prima fondamentale distinzione riguarda il modo in cui le auto sono alimentate: fra benzina, diesel, ibrido convenzionale, plug-in hybrid o full electric esistono differenze piuttosto significative e la scelta dovrebbe comprendere un insieme di fattori che vanno dal luogo in cui si vive, alle abitudini di guida, senza dimenticare anche il numero di chilometri percorsi al giorno, e potenziali i benefici ambientali ed economici. Oltre a questo, ci sono altre riflessioni da fare: per esempio, le vetture tendenzialmente più confortevoli come i SUV prevedono anche costi di gestione superiori rispetto a quelli di modelli più piccoli, come le classiche citycar.

Finanziamenti e incentivi

 

Il mercato automobilistico è anche molto influenzato dalle nuove normative. Le nuove sfide poste dal cambiamento climatico stanno spingendo le autorità ad adottare misure più stringenti per cercare di fronteggiare al meglio l’inquinamento derivante dall’industria dell’auto e dal traffico, con l’obiettivo di accelerare il progressivo passaggio verso l’elettrico. Questa considerazione diventa fondamentale quando si sceglie di acquistare un’auto anche per evitare di vedersi negare l’accesso in alcune aree o altre sorprese spiacevoli. Inoltre, attente riflessioni in questo senso consentono di poter sfruttare vantaggi come gli incentivi statali o eventuali finanziamenti.

Tecnologia e sistemi di infotainment

 

Le nuove auto dispongono di tecnologie più recenti e avanzate che hanno l’obiettivo principale di aumentare gli standard di sicurezza. Non sempre tutto è incluso nella dotazione standard, ma una spesa aggiuntiva potrebbe rappresentare un ottimo investimento per la propria incolumità e per quella degli altri. I sensori di parcheggio, le telecamere per la retromarcia, il cruise control adattivo, la frenata automatica di emergenza, il rilevatore di stanchezza del conducente e il riconoscimento della segnaletica stradale sono soltanto alcuni esempi di dei cosiddetti “ADAS”, i sistemi avanzati di assistenza che hanno l’obiettivo di limitare gli incidenti e i danni che ne conseguono.

Consigli aggiuntivi per le automobili usate

 

Se si sceglie di acquistare un’auto usata, ulteriori accorgimenti possono fare la differenza. In prima battuta, è necessario chiedere informazioni sulla storia del mezzo: il numero di proprietari, lo storico degli incidenti, la cronologia della manutenzione sono tutti aspetti fondamentali per capire se si tratta di un buon affare, ma anche per avere, eventualmente, maggiore potere negoziale. Un altro step imprescindibile è l’ispezione da parte di un meccanico per ricevere il parere di un esperto: cercare segni di usura sugli pneumatici, controllare i liquidi che consentono il regolare funzionamento dell’auto, verificare che gli interni siano in buono stato può rivelare problemi nascosti.

Il test drive

 

Con l’espressione ormai d’uso comune “test drive” si intende la prova di guida del potenziale acquirente. Si tratta, in un certo senso, della prova del nove, quella decisiva per capire se si sta facendo la scelta giusta, solitamente con una durata non superiore a mezz’ora e nella maggior parte dei casi completamente gratuita. Il test drive è fondamentale sia per le auto nuove che per le auto usate, perché consente di esaminare le caratteristiche e le prestazioni del mezzo: dall’accelerazione alla velocità, dalla maneggevolezza alla frenata, ma anche l’efficienza in termini di consumi. Quando si effettua un test drive, bisogna osservare con attenzione anche l’efficienza delle sospensioni, la potenza in salita, la reattività del volante, ma anche concedere un rapido sguardo ai sistemi di infotainment. Per poter sfruttare al meglio l’opportunità offerta dai concessionari, però, si consiglia di dedicare qualche minuto anche alla regolazione del sedile e degli specchietti per verificare anche di poter avere la giusta visibilità e guidare con il massimo del comfort.