Condannata la Mantide della Brianza: tra le sue vittime anche un anziano irpino

0
3004

Tiziana Morandi, 48 anni, soprannominata “la mantide della Brianza”, è stata condannata a sedici anni e cinque mesi dal tribunale di Monza. La donna, originaria di Bellusco, è stata riconosciuta colpevole di aver ingannato e narcotizzato nove uomini, usando i social media come esca attraverso cui proponeva massaggi.

Le indagini condotte dai pm di Monza, Carlo Cinque e Marco Santini, hanno svelato il modus operandi di Morandi: attirava le sue vittime online o in un bar locale, per poi somministrare loro gocce di benzodiazepine al fine di renderli incapaci e derubarli. Questo subdolo stratagemma le ha valso l’accusa di vari reati, come rapina e uso improprio di carte di credito.

Tra i soggetti coinvolti c’era anche un anziano di 71 anni proveniente dall’Irpinia, caduto nella trappola tessuta dalla donna brianzola. La difesa di Morandi ha già dichiarato l’intenzione di appellarsi.