Comune – La Quercia ‘sfiducia’ l’alleanza e Galasso interviene

20 Settembre 2005

Avellino – Il sindaco Galasso interviene in relazione alla nota diffusa in tarda mattinata dal capogruppo al Comune di Avellino e dal segretario cittadino dei Democratici di Sinistra. Il tutto per cercare di allentare le tensioni. “In seguito alla lettera indirizzatami stamattina da Adiglietti e Barbaro, ho ritenuto opportuno intervenire personalmente per un primo, importante chiarimento. Nel corso di un incontro, convocato nel mio studio a palazzo di Città con il segretario cittadino dei Ds, Gerardo Adiglietti, ho registrato una sostanziale convergenza di opinioni sulla volontà di procedere speditamente verso decisioni condivise e importanti per il futuro della città. Decisioni prese all’unanimità, come nello stile di questa Amministrazione e come, del resto, era accaduto solo qualche giorno fa, quando tutti i componenti della giunta hanno votato alcuni importanti progetti. Non ci appartengono, dunque, ‘esasperati personalismi’. Non ci riguardano altre valutazioni inopportune su eventuali ‘abbassamenti della tensione morale’ e ‘mancanza di un progetto complessivo per amministrare questa città’.
La moralità è per noi principio irrinunciabile ed indiscutibile.
Con ‘ore e ore di discussione’, che finalmente portano a risultati concreti, stiamo mettendo assieme i cocci di quello che abbiamo trovato e non raccogliendo ‘a destra e a manca quello che precedentemente è stato pensato e progettato’. Per la giornata di giovedì ho convocato i capigruppo ed i segretari cittadini per segnare l’agenda degli appuntamenti che ci aspettano nelle prossime settimane. Domani (oggi, ndr) inoltre, ho convocato la giunta per discutere di importanti pratiche amministrative, tra cui quelle che porteranno alla stipula dell’atto notarile di vendita dell’autostazione cittadina che, come noto, continua ad essere oggetto di pesanti e vergognosi atti vandalici. Sono sicuro che tutte le forze politiche presenti nella coalizione sentano propria la responsabilità di compiere scelte fondamentali per il futuro della città. Scelte non più derogabili, per evitare il rischio di immobilismo dell’attività amministrativa”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.