Comune, chiarimento. Trofa con Oliviero scatena il putiferio

0
4

Avellino – La maggioranza con segretari cittadini e capigruppo si ritrova attorno al tavolo del chiarimento. Al di là della volontà comune di archiviare la vicenda comunale e di una lieve apertura delle forze alleate a sottoscrivere l’accordo della pace, la questione resta aperta e non mancano ancora una volta le frizioni del partito socialista che agita le acque. Tensione si registra quando il segretario cittadino Costantino Severino abbandona i lavori. Il motivo? Mattia Trofa nelle segrete stanze giunge a colloquio con il sindaco Galasso ‘accompagnato’ dal capogruppo regionale Gennaro Oliviero. Un faccia a faccia nel corso del quale il vertice socialista di Palazzo Santa Lucia ribadisce: lo Sdi si riconosce nella posizione di Trofa. Ed è bagarre. Dopo la defaillance iniziale, tutti al tavolo per discutere. E la sensazione è che il centrosinistra ora voglia chiudere, quanto prima la partita. A breve scadenze importanti. In primis i congressi. Ma le richieste restano le stesse. Le posizioni pure anche se appaiono oggi più ammorbidite. I Ds ribadiscono il riassetto dell’apparato burocratico e se ve ne fosse necessità, di un rimpasto all’interno dell’esecutivo Galasso; l’Udeur continua a mantenere la sua posizione e si premura di rimarcare che non è una questione di poltrone (‘abbiamo il nostro assessore Nicola Micera’) ma semplicemente la necessità di cambio di rotta o meglio di un segnale forte che l’Ulivo cittadino deve dare all’opinione pubblica dopo le polpette avvelenate propinate dal segretario della Quercia Gerardo Adiglietti. Lo Sdi con Mattia Trofa – ‘disconosciuto’ dalla compagine di Carpenito ma riconosciuto a livello regionale e non solo – ribadisce i concetti. Tuttavia le posizioni apparse ieri ultimatum, oggi lasciano spazio alla volontà di ritrovarsi nella sottoscrizione di un accordo chiarificatore. L’Ulivo cittadino chiede garanzie al vertice comunale che invita e precisa: Nessun azzeramento. Ci sono questioni urgenti da risolvere (teatro Gesualdo, Lsu, ex Cococo etc. etc.). E… intanto, fino a tarda sera, si discute. Per il momento una certezza c’è: piena fiducia al sindaco Galasso ma… è giunto il momento dello sprint e degli aggiustamenti della macchina amministrativa. A Galasso la garanzia. Si attende il documento che sarà stilato nelle prossime ore. (tl)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here