Come definire l’identità del marchio

0
500

La creazione di un logo è un argomento così ampio che può essere facilmente trattato da diversi punti di vista. Dal punto di vista storico, a partire dalla prima rivoluzione industriale fino ad oggi, l’importanza del marchio per le aziende ha giocato un ruolo sempre più importante nella capacità di attrarre nuovi clienti e di fidelizzarli. L’uso di simboli, prima molto diffuso in campo artistico o religioso, si è diffuso anche in ambito commerciale, rendendo i loghi estremamente rilevanti per ogni azienda che vuole essere competitiva sul mercato: da Amazon al negozio sotto casa, chiunque voglia interfacciarsi con il pubblico ha bisogno di creare una propria identità visiva, anche sotto forma di logo, appunto.

In un contesto nel quale i soggetti sono molteplici e le pressioni competitive costanti, per lanciare un’attività è fondamentale creare un logo online. Il logo è indispensabile sia che si tratti di un’azienda che di un’organizzazione no profit. Per esempio, anche i partiti politici usano simboli loghi per rappresentare la propria identità: ormai, nella società contemporanea, non ci si può presentare al pubblico senza un’identità visiva, cioè senza un logo ben studiato e collaudato per attirare nuovi clienti e followers.

Ci sono 3 ambiti da tenere in considerazione quando si sviluppa un logo: uno riguarda la scelta del colore più adatto; un altro, non secondario, si concentra sulla scelta del carattere migliore da utilizzare, e il terzo comprende le diverse tipologie di loghi e quale fra queste è la più adatta per il settore in cui una determinata azienda opera.

Pensa ai loghi dei marchi come le bandiere dei paesi.

Pensiamo ora di paragonare un logo a una bandiera di un paese: ogni elemento in una bandiera ha un significato ad esso collegato.

Prendiamo la bandiera degli Stati Uniti d’America (USA). Il rettangolo blu sul lato in alto a sinistra presenta50 stelle bianche a cinque punte, che rappresentano i 50 stati, disposte su nove file orizzontali, mentre il resto della bandiera è composto da 13 strisce orizzontali (sette rosse e sei bianche), che rappresentano le 13 colonie.

fonte: Pinterest

Anche i colori usati hanno un loro simbolismo. Il bianco rappresenta l’innocenza e la purezza; il rosso simboleggia il valore; e il blu simboleggia la perseveranza, la vigilanza e la giustizia.

La North American Vexillological Association, la più grande organizzazione mondiale dedicata allo studio delle bandiere, ha messo insieme una serie di cinque principi che forniscono le basi per una bandiera progettata con successo.

  • Mantenere la semplicità
  • Usare due o tre colori di base
  • Adottare un simbolismo significativo
  • Non usare scritte o sigilli
  • Creare una bandiera che si distingua

Alcuni di questi principi per creare una bandiera, ovviamente, si applicano anche ai loghi.

L’importanza dei colori nella creazione di un logo

Quando progettiamo un logo, una delle decisioni più importanti è la scelta dei colori. Scegliere la tavolozza di colori giusta aiuta a stabilire meglio l’identità di un brande permette una certa versatilità nella creazione di loghi per scopi diversi.

Scegliere il colore giusto può offrire una maggiore profondità al logo,creando una connessione visiva con i valori e la personalità dell’azienda. La giusta combinazione di colori può comunicare visivamente la sensazione che un’azienda vuole trasmettere ai propri consumatori.

Più che un semplice fascino estetico, i colori aiutano il tuo marchio a entrare in contatto con i consumatori a un livello psicologico più profondo. Quando scegli il tuo logo e la tavolozza dei colori del tuo marchio, stai anche selezionando le emozioni e le associazioni che stai cercando di evocare.

Per questa ragione è importante considerare la psicologia dei colori quando si costruisce l’identità di un brand. La tavolozza giusta può trasmettere un significato profondo sui tuoi valori e incoraggiare sensazioni o comportamenti specifici. Allo stesso modo, scegliere un colore sbagliato può danneggiare l’immagine del tuo marchio.

La scienza ha dimostrato ripetutamente che il nostro cervello reagisce in modi diversi a colori specifici. Comprendendo come ogni colore influenza la mente e le emozioni che suscita, puoi creare un marchio più efficace. È importante ricordare che questo è un argomento complesso, con diverse sfumature, che richiede un’attenta riflessione. La correlazione tra psicologia e logo non si determina solo nella scelta dei colori, ma anche nella forma utilizzata per crearlo: le linee verticali creano un’associazione subconscia con forza e raffinatezza, mentre fanno apparire i loghi più sottili. D’altra parte, le linee orizzontali creano un senso di tranquillità e calma. Il tipo di linea che sceglierai dipenderà dalla personalità del tuo marchio.