Colomba: “Puniti al minimo errore. Faremo di tutto per rialzarci”

13 Novembre 2005

E’ un Franco Colomba scuro in volto, quello che si presenta in sala stampa. Rammaricato per la ghiotta occasione buttata alle ortiche: “Credo, che nel primo tempo abbiamo interpretato bene la gara. Senza far niente di spettacolare siamo riusciti a tenere in pugno l’incontro. In maniera concreta chiudendo i varchi. Siamo andati in più occasioni vicini al goal. Poi, alla nostra prima incertezza siamo stati puniti ed al quarantunesimo ci siamo risvegliati sotto di un goal. Per un colpo di fortuna, l’unico della giornata non abbiamo subito il loro raddoppio subito dopo. Per una squadra che sta soffrendo tanto dall’inizio della stagione, credo che non ci sia modo peggiore di chiudere un primo tempo. In questo periodo, ci puniscono ad ogni minimo errore, a ogni piccolo sbaglio subiamo goal. Sulla seconda rete siamo stati molto sfortunati, mentre nell’occasione del loro terzo goal abbiamo commesso degli errori gravissimi. Alla fine, ci siamo trovati in condizioni psicologiche disarmanti e visto il nostro disastroso inizio di campionato, credo che sia anche normale. Abbiamo reagito e accorciato le distanze sfiorando anche il secondo goal. Oggi, potevamo stare anche per tutto l’incontro a tirare in porta e non avremo segnato. A differenza loro che ad ogni conclusione la buttavano dentro”.
Come uscire dalla crisi?
“I ragazzi devono capire che soltanto loro possono migliorare le cose”.
Per quanto concerne il mercato il commento del trainer di Grosseto è chiaro: “Ne parleremo quando sarà il momento”. Il tecnico dei lupi prende anche le difese di Masiello: “Se le cose non vanno bene non è solo colpa sua. Si vince e si perde in undici. Siamo in un momento delicato e soltanto uniti potremo venirne fuori” .
A parlare per la squadra il capitano Puleo: “Chiedo scusa ai tifosi. Nessuno di noi si aspettava questa sconfitta. Abbiamo gettato al vento un occasione importante per riuscire a smuovere la nostra classifica. In questo momento c’è qualcosa che non quadra, ma faremo di tutto per risalire la china”.
Anche con il Pescara la difesa non ha giocato bene: “Se si subiscono delle reti non è soltanto colpa del reparto arretrato. Forse, noi ne abbiamo più degli altri, perché è il nostro compito sbarrare la strada agli avversari. Dobbiamo rimboccarci le maniche e cercare di ripartire”. (di EsseGi)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.