Cervinara – Torrente San Gennaro, dopo sei anni i lavori

0
86

Cervinara – Via ai lavori di messa in sicurezza del torrente San Gennaro. Il corso d’acqua che attraversa la Frazione Ferrari, costeggia il cimitero comunale e attraverso la campagna arriva a confluire nel fiume Isclero. Gli interventi, resi possibili dai fondi stanziati nei giorni immediatamente dopo l’alluvione del 1999 dalla Regione Campania, e assegnati alla Provincia di Avellino e al Comune di Cervinara, hanno l’obiettivo di mettere in sicurezza il torrente che nella notte dei tragici eventi, straripò creando gravi danni a molte abitazioni e disagi al centro del paese invaso dalla massa d’acqua che scendeva lungo Via Renazzo. I lavori serviranno a rimuovere anche il pericolo rappresentato da alcuni grossi tubi posizionati lungo l’alveo, che invece di favorire il deflusso delle acque, rappresentano un ostacolo rischioso. In effetti si tratta di riportare tutto allo stato naturale con l’utilizzo di tecnologia idraulica, come la ricostruzione delle vecchie “catene”, necessarie in caso di necessità a rallentare il flusso delle acque. Questo torrente ha una particolare caratteristica, rispetto agli altri corsi d’acqua che attraversano Cervinara, quella di ingrossarsi in maniera notevole in caso di pioggia. Ecco quindi la necessità di un intervento di messa in sicurezza anche degli argini, per evitare inondazioni che potrebbero interessare anche il cimitero comunale che si trova proprio lungo il torrente. Del resto proprio per questa eventualità, l’intera zona, cimitero compreso, è stata catalogata dall’Autorità di Bacino come zona rossa. I lavori avranno ripercussioni anche sul traffico veicolare, per questo un comunicato dei Vigili Urbani, invita gli automobilisti, per quanto possibile ad evitare il transito all’altezza del ponte di Via Renazzo. (p.r.red)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here