Cervinara – Esponente del Clan Capasso rinvenuto cadavere

11 Novembre 2005

Marigliano – Si attendono gli esiti dell’esame autoptico per svelare le cause del decesso di Alberto Sola, 46enne di Cervinara (risiedeva con la figlia nel comune della Valle Caudina) rinvenuto cadavere a Marigliano, nel napoletano. Un rinvenimento avvolto nel giallo: non presenta, almeno da una prima ispezione segni di violenza, e le orecchie sono state trovate staccate dalla testa e con resti di vestiti ‘consumati’ dalle fiamme. Il corpo senza vita è stato scoperto dai Carabinieri nei pressi di una fontana pubblica in Via Ponte dei Cani a Marigliano: la salma è stata, come prassi, sequestrata e si indaga a 360 gradi anche nella vita privata del 46enne. Gli inquirenti attendono, ora, gli esiti dell’autopsia per capire se l’uomo era stato ucciso prima che fosse dato fuoco ai suoi vestiti. Il corpo esanime, infatti, ad una prima analisi del medico legale, non presenterebbe segni di violenza ed il decesso risalirebbe alla notte di giovedì. Una vita stroncata chissà per quali motivi ed è per questo che è avvolta nel giallo: perché sono state trovate le orecchie staccate dal capo? Secondo le prime analisi, però, le orecchie potrebbero essersi staccate in seguito alle ustioni, o per opera di qualche animale, in quanto la parte interna non presenterebbe bruciature. Altro interrogativo al quale dovranno dare un risposta gli inquirenti riguarda la vita ‘professionale’ dell’uomo: Alberto Sola aveva precedenti penali ed era ritenuto vicino al Clan Capasso. (di Emiliana Bolino)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.