Caso Manzo, a giorni nuovi sopralluoghi. E forse nuovi indagati

0
2019

Caso Manzo, a giorni nuovi sopralluoghi. E forse nuovi indagati. Venerdì scorso, carabinieri del comando provinciale di Avellino e vigili del fuoco sommozzatori di Napoli, hanno trovato degli elementi utili al prosieguo delle indagini. Una o più tracce che potrebbero portare alla risoluzione del giallo. Proprio per questo motivo, nei prossimi giorni i carabinieri torneranno in quei luoghi battuti venerdì, quindi a Fontana del Prete e nel depuratore comunale.

Per efettuare il nuovo sopralluogo, però, servono squadre ed attrezzature speciali. In quella zona ci potrebbero essere nuovi reperti, in attesa che quelli di venerdì vengano esaminati. Gli inquirenti si sono recati in quelle determinate aree di Prata Principato Ultra per una serie di motivazioni. Innanzitutto, nuove intercettazioni. Oltre alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Tra Fontana del Prete ed il depuratore comunale, quella sera dell’8 gennaio 2021, quando Mimì è scomparso, si nota un via vai continuo di auto e persone, macchine in particolare degli indagati che, ad oggi, sono quattro. Ma dagli elementi e dagli indizi raccolti nelle ultime ore, il numero degli indagati per la scomparsa del 71enne di Prata Principato Ultra, potrebbe salire.