Canzoni partigiane a Picarelli: viva l’Italia. L’Italia liberata

0
970

Viva l’Italia. L’Italia liberata. Cantava così, nel 1979, Francesco De Gregori. Una delle più belle canzoni di sempre, una delle tante canzoni che celebra il 25 aprile. Domani, è 25 aprile, e l’Arci Avellino scende in campo coinvolgendo le varie realtà sociali della città.

“In una fase complessa del nostro Paese, nella quale un governo di estrema destra mette in atto politiche regressive e repressive, in un momento nel quale esponenti di spicco del partito di maggioranza in Italia, mette in scena un tentativo buffo e grottesco di rivisitazione della resistenza Partigiana, é indispensabile riunirci e provare a dare un valore sociale, civile e comunitario fortissimo ad un momento che ha rappresentato una svolta per la storia di questo Paese”.

“Abbiamo deciso di mettere al centro di questa giornata la comunità perché pensiamo che oggi fare la resistenza significhi “fare la resistenza” significhi agire con e per la comunità”.

“Il 25 Aprile é divisivo solo per chi é fascista, per noi invece é invece un giorno di grande festa nella quale condividere la gioia per un paese libero, democratico e per provare ad immaginare un paese sempre più progressista e accogliente
Dalle ore 12.00 a Picarelli festeggeremo insieme la giornata della liberazione e sarà un momento di condivisione e convivialità molto importante per tutte e tutti noi. Venite a festeggiarla con noi”.

Ecco il programma completo della giornata
ore 12:00
Canzoni partigiane.
Performance musicale a cura di Caterina Aprile e Lorenzo Pesce.

Ore 13.00
Pranzo di Comunità.
Porta ciò che puoi, prendi ciò che desideri.

Ore 15.30
L’angolo delle storie.
Letture a cura di Consilia Aquino

Ore 18.30
Ad aprile, nel 1945.
Reading e performance teatrale