Campetto Santa Rita: un barbone rinvenuto cadavere dopo tre giorni

0
69

Avellino – E’ stato rinvenuto cadavere da un passante che, anonimamente, ha denunciato al “113” la presenza del corpo nel piazzale di Campetto Santa Rita. Immediatamente gli Agenti si sono portati sul posto: una volta scavalcata la recinzione del cantiere – i prefabbricati del Campetto Santa Rita sono al centro di un intervento di smantellamento per procedere, successivamente, alla bonifica dell’area -, i poliziotti e la Scientifica si sono trovati ad assistere ad una scena a dir poco raccapricciante. Privo di vita e riverso sull’asfalto, a distanza di pochi centimetri da una baracca, un uomo mal vestito e sporco. Gli Agenti hanno proceduto a risalire all’identità e, attraverso accertamenti incrociati, sono riusciti a dare un nome ed un cognome a quella vita spezzata: G.G., queste le iniziali, del 64enne residente nel comune di Taurasi ma da qualche tempo senza fissa dimora. Un uomo che aveva abbandonato la sua famiglia per la libertà di poter vivere senza obblighi e senza legami. Un uomo ‘conosciuto’ in città in quanto la sua “dimora” preferita erano i giardinetti di Via De Renzi… sì, proprio quel piccolo polmone verde, che costeggia Piazza Kennedy e che la sera si trasforma in un vero e proprio ritrovo di barboni ma anche di tossicodipendenti. G.G., infatti, durante le ore serali, lo si poteva incontrare in compagnia di altri due amici “invisibili” sdraiati sulle panchine, ricoperti da scatole di cartone per trovare un po’ di caldo… Secondo quanto sarebbe emerso da un primo esame esterno sul cadavere, effettuato dal medico legale di turno, il 64enne sarebbe stato colto da un arresto cardiocircolatorio e si sarebbe spento in pieno centro cittadino nella più totale solitudine. Ma l’elemento più agghiacciante è il principio dello stato di decomposizione: un fattore che farebbe risalire a tre giorni fa la data del decesso (devono trascorrere 72 ore perché un corpo senza vita inizi a decomporsi). (di Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here