Campania – Dalla Regione la richiesta di consulenti per le imprese

0
54

Consulenti per la fornitura di supporto tecnico alla realizzazione delle misure di aiuto alle imprese, una qualifica che fa gola alla Regione Campania. Un appalto dall’importo di 2,8 milioni di euro. Alla gara possono partecipare i liberi professionisti o le imprese di consulenza. La funzione di assistenza tecnica si sostanzia nel fornire, con continuità e per tutto il periodo del contratto, un qualificato supporto tecnico e operativo alle attività di coordinamento del Por e di attuazione delle misure cofinanziate dal Fesr e delle operazioni imputate a tali misure. Il bando ha lo scopo di implementare la capacità della Regione di rispondere alle mutate esigenze delle imprese che usufruiscono degli aiuti europei per lo sviluppo. In particolare l’impresa o i consulenti vincitori dell’appalto dovranno fornire assistenza tecnica: all’Autorità di gestione; alle Unità operative del dipartimento dell’economia; al Comitato di coordinamento; al Comitato di coordinamento del partenariato; al Comitato di sorveglianza. Assistenza, poi sarà fornita anche alle strutture collaterali per la realizzazione del Por. Per partecipare le imprese o i professionisti devono essere iscritti alla Camera di commercio; devono avere una provata capacità economica e finanziaria, e un affidamento bancario pari almeno al 50 per cento dell’importo totale dell’appalto. E’ necessario, inoltre, che negli ultimi tre anni abbiano prestato assistenza alla pubblica amministrazione. La squadra di lavoro dovrà essere composta da un esperto con esperienza quinquennale in politiche di coesione comunitaria; un esperto con almeno dieci anni di esperienza nel settore della programmazione; tre esperti nel campo degli aiuti alle imprese; tre esperti junior nel campo degli incentivi pubblici. L’appalto è aggiudicato in base alla condizione economica più favorevole e alla rispondenza dei requisiti tecnici richiesti dalla Regione. In particolare è necessario fornire un team di professionisti in grado di assistere l’amministrazione nell’espletamento delle procedure gestionali dei fondi europei. Le richieste di partecipazione devono essere presentate entro il 15 settembre tramite raccomandata con avviso di ricevimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here