Calcio – L’ultimo arrivo Tarquini: “Qui per dimostrare quanto valgo”

0
2

Primo giorno in biancoverde per l’attaccante Alessandro Tarquini. È stato paragonato ad Albero Gilardino per caratteristiche tecniche. Lo scorso anno è stato richiesto fortemente da Parma e Lazio, ma alla fine è rimasto a Lanciano con un contratto fino al 2011. I frentani hanno deciso di bloccare il loro gioiello e di cederlo al nuovo Avellino. Di fargli fare le ossa in Interregionale. Per lui 19 presenze in serie C ed esordio a 17 anni in Lanciano-Juve Stabia, 2-0 il 19 marzo del 2006. Dotato di una buona stazza può svariare su tutto il fronte offensivo. “Penso che questo sia il posto giusto per poter dimostrare quanto valgo– afferma la giovane punta – . Spero di riuscire a ripagare la fiducia concordatami dal mister e dalla società. Voglio fare bene con questa casacca, indosso una maglia importante e non ho alcuna intenzione di fallire l’occasione che mi è stata data”. Sull’obiettivo personale in vista del prossimo difficile torneo è chiaro: “Il mio primo traguardo è quello di segnare tanti goal di poter ritagliarmi un giusto spazio e contribuire ad un campionato da vertice. È una scommessa che voglio vincere”. A spronarlo prima del suo arrivo all’ombra del Partenio l’ex capitano biancoverde Mimmo Di Cecco, attualmente proprio alla formazione abruzzese: “Mi ha parlato molto bene della piazza e della tifoseria, ha detto che qui c’è grande passione e per un giovane come me non può essere che uno stimolo in più”.
Nicola Dionisio, nel frattempo, continua a parlare di mercato, ma non svela l’identikit della punta che dovrà ‘rimpiazzare’ lo smacco che porta la firma di Raffaele Biancolino: “Adesso– afferma il direttore altavillese – ci fermeremo per qualche giorno. Anche perché c’è la partita di Coppa Italia. Ho individuato i miei obiettivi. Per la difesa aspettiamo Puleo ancora, perché lui vuole fortemente Avellino. Purtroppo non dipende più da noi”.
Sull’attaccante che giungerà alla corte di D’Arrigo? “Di sicuro non è nessuno dei calciatori che sono stati citati in questi ultimi giorni. Si tratta di un elemento reduce da diversi campionati in C, un giocatore forte. Un centravanti boa che avrà il compito di favorire gli inserimenti di Romano e dei centrocampisti”. (di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here