Calcio – Evacuo, Ripa, Chianese e Bueno… il goal nel sangue

0
6

Stanno facendo le fortune delle rispettive squadre. A suon di goal stanno trascinando le loro compagini alla conquista di traguardi importanti. Sono i bomber di C. Quelli che nei campi della terza serie, cercano di togliersi, delle ‘piccole grandi’ soddisfazioni. Quelli che partono dal basso per spiccare il volo come Evacuo e Ripa che hanno lanciato rispettivamente Avellino e Sorrento, al primo posto del girone B della C1 e del C della C2, quelli come Bueno reduci da un lungo infortunio, tornati in campo a denti stretti per riproporre le ambizioni di una nobile decaduta, come il Catanzaro, oppure quelli che hanno deciso come Chianese, di ripartire dalla terza serie per dimostrare di non essere finiti. I quattro hanno preso per mano le rispettive squadre. Bomber di razza che stanno facendo sognare i loro tifosi. Chi ce li ha può dormire sogni tranquilli, può guardare con ottimismo al futuro e senza troppe preoccupazioni. Almeno due cecchini d’area per raggiungere il traguardo prefissato. E i lupi sotto questo aspetto sono più che tranquilli, Galderisi può disporre di un terzetto da invida EvacuoGrieco e Biancolino, senza dimenticare Ascenzi che farebbe le fortune di qualsiasi altra squadra. 31 goal in 4. Più della metà delle reti siglate dagli irpini fino a questo momento. Come ‘Re Mida’ Evacuo trasforma in oro tutto quello che tocca. Come del resto i suoi tre colleghi di Sorrento, Catanzaro e Ravenna. Un autentico poker d’assi: meglio del centravanti irpino soltanto il Ripa (media di 0,88 a gara). Quella del bomber di Pompei è (0,86). Sotto di loro l’argentino degli aquilotti(0,8). Un gradino più in giù, invece, Chianese del Ravenna che viaggia alla media di 0,75 reti a partita. Felice Evacuo è tornato più forte di prima. Il centravanti di Pompei, a caccia della definitiva consacrazione…è l’‘Imperatore’ dell’Avellino dei record. Nonostante abbia ancora 24 anni, il ‘Marziano’ può vantare già due campionati vinti e si aspetta ad aggiungere alla sua carriera una terza. Una promozione dalla C2 alla C1 con la maglia della Florentia Viola nel 2002/2003 ed una dalla C1 alla B con i lupi due stagioni dopo. Il numero undici della truppa di Galderisi è ad un passo dal raggiungere il proprio record di reti in un campionato professionistico: 16 nello scorso campionato con la Torres. Un rendimento impressionate quello del punteros irpino che ha giocato 15 delle 17 gare disputate fino a questo momento, in virtù della squalifica rimediata dopo il derby con la Juve Stabia, mettendo a segno tredici reti. Evacuo bomber da trasferta. Il centravanti, infatti, lontano dal “Partenio”, è andato al bersaglio per ben nove volte. Quattro le reti tra le mura amiche. Un solo tiro dal dischetto per l’attaccante biancoverde. Il bomber di Pompei quest’anno mira a raggiungere il quadruplo record. Superare il proprio record di gol in serie C, divenire il più prolifico marcatore della formazione biancoverde in solo campionato (un primato attualmente detenuto da Luiso con 19 reti siglate), raggiungere Ramon Diaz al terzo posto della classifica dei migliori bomber irpini di sempre( 22 reti)e segnalarsi come il miglior marcatore della terza serie. Titolo, quest’ultimo, detenuto da Deflorio che nella stagione 1999-2000 mise a segno 28 reti con il Crotone. Meglio del centravanti irpino. Il goleador del Sorrento, prima, ha conquistato la promozione in C2 coi satanelli costieri e adesso si è laureato campione d’inverno con la sua squadra nonché capocannoniere. In appena diciassette gare ha già messo a segno quasi gli stessi gol della passata stagione. Nello scorso campionato, infatti, ha timbrato il cartellino in sedici occasioni, ora, nel solo girone d’andata, vanta già quindici marcature. Chi sta invece piano pianto tornando agli antichi splendori è Vincenzo Chianese ex Salernitana e Foggia. Un anno fa, a Pavia, si è definitivamente rilanciato. Ora nel pieno della maturità a Ravenna sta vivendo una seconda giovinezza, trascinando i romagnoli vera sorpresa del campionato, nelle zone nobili della classifica. Abile tatticamente, spesso sparisce dal gioco per ricomparire a castigare uno svarione degli avversari. Per lui 12 gol in sedici gare. Ma il goal parla anche straniero. E’ il caso di Sebastian Bueno. Centravanti argentino in forza al Catanzaro. Nel corso delle ultime dieci gare, è andato a segno otto volte. Lui ha siglato la metà dei gol del Catanzaro. Conti alla mano, le sue reti si sono rivelate fondamentali per regalare al Catanzaro otto punti. Il ‘punteros’ sudamericano è sempre più un bomber di rigore. Col rigore del 3-0 realizzato contro l’Andria sono salite a cinque le marcature dagli undici metri. Una media, al riguardo, del 100%. Cinque rigori concessi al Catanzaro, esattamente con Cassino, Val di Sangro, Igea Virtus, Nocerina e Andria, e altrettante realizzazioni dell’attaccante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here