S. Giacomo, ancora protesta: comitato chiede un incontro al Prefetto

0
2

Monteforte – San Giacomo, il fronte di protesta non demorde. Dopo la tre giorni di contestazione, arriva una nuova missiva da parte del comitato civico al Prefetto di Avellino Paolo Orrei e alla presidente della Provincia, Alberta De Simone. Così, il sindaco di Monteforte Irpino, Martino De Sapio, i sindaci e gli amministratori del Baianese, insieme al Comitato civico (sottoscrivono il comunicato anche i rappresentanti locali del Partito della Dc, Giuseppe del Mastro, consigliere comunale di Monteforte, e il consigliere provinciale del PdcI Mimmo Ranaudo) forti “del sostengo – si legge nell’informativa – delle popolazioni locali; ribadendo l’assoluta contrarietà alla chiusura dell’ospedale; stigmatizzando l’abbandono delle popolazioni locali e il modo arrogante e superficiale con il quale la questione viene affrontata dai politici regionali e provinciali” chiedono: “l’apertura di un tavolo di trattativa decisionale tra l’assessore regionale alla Sanità, il presidente della Quinta Commissione, i sindaci dei comuni interessati, i Direttori Generali di Asl Avellino 2 e Azienda Ospedaliera Moscati, il Comitato civico entro una settimana”.
Secondo punto: la sospensione di qualsiasi spostamento di reparti dall’Ospedale di Monteforte verso altri plessi ospedalieri della città di Avellino “senza un progetto operativo che dia certezza sul futuro dell’ospedale e senza la con testualità dei tempi di attuazione del progetto con gli spostamenti previsti”. Infine: un incontro urgente con il Prefetto di Avellino per discutere del futuro dell’Ospedale e delle “gravi conseguenze che avrebbe la chiusura del San Giacomo sulle popolazioni locali”. Infine, l’annuncio della prosecuzione della mobilitazione dei cittadini “fino alla risoluzione del problema, con ulteriori iniziative che saranno successivamente comunicate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here