Calcio Avellino – Lupi nuovamente sul mercato

0
41

Ora è sicuro. L’Avellino è tornato sul mercato o perlomeno resta vigile in attesa di poter riuscire a mettere a segno il cosiddetto colpo ad effetto. Il duo De Mita-Pavarese, ha gli occhi aperti con la speranza di poter concludere qualche buono affare. L’allarme, lanciato da Oddo nei giorni scorsi non è caduto nel vuoto. Il ‘prof’, ha individuato carenze in un organico che dovrà essere perfezionato al più presto. “E’ possibile che ci sia ancora qualche movimento.- Dichiara il dg biancoverde Giuseppe De Mita – Il mercato chiude il 31 agosto, se ci saranno delle buone occasioni non ce le faremo sfuggire. Noi, riteniamo che questa rosa sia già competitiva per il campionato cadetto. Abbiamo sistemato la vecchia squadra, dove c’erano 7-8 situazioni contrattuali da regolarizzare. Abbiamo rinnovato il contratto con Evacuo, Millesi e D’Andrea in scadenza ed abbiamo riadattato ed allungato altri. E’ rimasta solo una situazione in sospeso (Moretti ndr), ma la trattativa è ancora aperta. Sono convinto, che alla fine l’intesa ci sarà. Abbiamo deciso di puntare sui giocatori già presenti in rosa, perché in loro crediamo parecchio”. L’appello del tecnico dei lupi, era rivolto in modo particolare all’acquisto di un difensore centrale: “Noi abbiamo già quattro difensori centrali, ma se questa è la richiesta del mister la prendiamo in considerazione. Lui ha richiesto due giocatori per ogni ruolo. Quindi, al 90% la società è riuscita a soddisfare le sue richieste. Sono convinto che il materiale umano che il mister ha a disposizione, sia sufficiente per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato”. Quindi, nessun problema con il tecnico? “L’allenatore fa il suo lavoro. E’ normale che lui cerchi il meglio. Se troveremo un’occasione tecnicamente valida ed economicamente supportabile non ce la lasceremo sfuggire”.
Gli fa eco il presidente Marco Pugliese: “Oddo vuole un ulteriore difensore centrale non perché i nostri uomini non siano validi, ma perché il campionato è lungo e difficile. Noi faremo il massimo per accontentarlo”. Per la linea arretrata il nome è sempre lo stesso: Mauro Bonomi, 33 anni nell’ultima stagione al Catanzaro. L’esperto difensore ex Torino e Napoli oltre ad essere una valida alternativa per la zona centrale della difesa, può agire anche sulla corsia di destra. A centrocampo il sogno nel cassetto resta sempre Raffaele Longo, 28enne mediano nelle ultime due stagioni alla Salernitana. Il calciatore attualmente svincolato arriverebbe in Irpinia a parametro zero. L’ultima idea per l’attacco si chiama Salvatore Bruno. Il diesse dei lupi, avrebbe fatto un tentativo per il centravanti napoletano del Chievo. Il calciatore di ritorno da Torino, non rientra nei piani di mister Pillon. Il club clivense, sarebbe propenso a cercagli una nuova destinazione. Sulle sue traccie oltre l’Avellino anche Pescara, Triestina e Ternana. Classe 79′ l’ariete partenopeo, nello scorso torneo ha iniziato la stagione con il Catania, dove in 14 gare è andato a segno 2 volte, a gennaio il passaggio con i granata. Con il sodalizio piemontese ha disputato 16 partite e siglato 3 goal. Nel 2002-2003 il suo migliore campionato con la maglia dell’Ascoli. In bianconero in due stagioni ha collezionato 55 gare con 25 goal all’attivo. Tra i cadetti ha indossato, anche la casacca del Bari, dove in 19 gare disputate ha siglato 5 goal. Nella sua carriera anche Ancona e Napoli in A. 11 presenze per lui nel massimo campionato. Il sogno nel cassetto, resta sempre Riccardo Zampagna, 31enne centravanti umbro in forza al Messina. Si continuano a seguire anche lo sloveno Zanklo Dedic del Parma e il giovane Claudio De Sousa del Messina. Fino a mercoledì c’è ancora un po di tempo, ma sarebbe meglio muoversi. (Di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here