Calcio Avellino – Lupi: ecco Docente

0
91

Ha appena 22 anni, ma ha già una grande esperienza alle spalle, Emilio Docente è pronto per la nuova avventura in maglia biancoverde. L’eclettica punta siciliana si prepara per la nuova sfida, un ritorno al sud voluto fortemente dopo due anni trascorsi sulla Riviera Romagnola. Quattro campionati di C2 con il Gela, due con il Rimini e sei mesi in B con il Messina. 103 presenze e 26 goal all’attivo, non male per uno che ‘macina metri’ su e giù sulla fascia. I tifosi irpini, se lo ricorderanno per il goal messo a segno nella sfida dello scorso anno al ‘Neri’, terminata 1a1 grazie ad un rigore trasformato da Ghirardello.“Sono davvero contento – afferma il giovane attaccante – Ho accettato di buon grado la piazza di Avellino. Quando è arrivata la telefonata del diesse Pavarese non ci ho pensato su due volte. È bastato poco per trovare l’intesa e firmare il contratto”. I lupi non erano gli unici ad essere sulle traccie del calciatore siciliano, a confermarlo il diretto interessato: “Avevo anche altre offerte, ma quasi tutte dalla C. Me ne era arrivata una importante dal Genoa, ma ho preferito venire in Irpinia. Arrivo in una città calcisticamente importante, in una Provincia calda legata a questi colori”. Il giovane atleta spiega il perché dell’addio al Rimini: “Mi dispiace, ma mi avevano chiesto di trovare una nuova sistemazione e dato che ho voglia di giocare e di mettermi in mostra non potevo fare altrimenti. Conosci, la piazza di Avellino ne hai mai sentito parlare: “Conosco la squadra, visto che sono rimasti diversi ragazzi dello scorso anno. Purtroppo, nella gara di ritorno mister Acori non mi ha schierato, ma ho potuto vedere quanto sia bello e il pubblico avellinese. Nella sfida del Partenio, vedere tutta quella gente mi ha fatto venire la pelle d’oca. Ho giocato nella sfida di andata segnando anche e devo dire la verità, i tifosi biancoverdi, anche in quella occasione mi hanno fatto una buona impressione”. Dove potrà arrivare l’Avellino quest’anno. Quale sarà secondo te in questo campionato di B, il ruolo della tua nuova squadra?
“Siamo una buon organico, che ha tutte le carte in regola per potersela giocare con formazioni più quotate. Dobbiamo cercare di raggiungere al più presto la salvezza, poi tutto quello che viene dopo è guadagnato”.
Hai già avuto modo di poter lavorare con Oddo, che idea hai del mister?
“Con il mister ho già avuto modo di lavorare a Messina tre anni fa, arrivai a gennaio dal Gela dove avevo segnato 12 goal, nei pochi mesi trascorsi con lui ho avuto modo di apprezzare il suo lavoro. E’ una persona preparata che può insegnarti tanto. Con uno come lui posso soltanto migliorare”.
Le tue caratteristiche?
“Sono un attaccante esterno, prediligo giocare su una delle due corsie… Poi il mister deciderà dove impiegarmi”.
Cosa ti senti di promettere al pubblico avellinese?
“Massimo impegno….”
Con Docente arriva anche Alessandro Belleri. Giovane centravanti classe 85′, che giunge all’ombra del Partenio con la formula della comproprietà. Il calciatore nelle ultime tre stagioni ha indossato la maglia del Montichiari, formazione militante nel campionato di serie C2. Oltre 50 presenze e soltanto 1 rete all’attivo. L’ex rossoblù, sarà aggregato alla Primavera di mister Zichella. Tra oggi e domani dovrebbe essere formalizzato anche l’ingaggio di Mauro Bonomi. L’esperto centrale difensivo è svincolato e giungerebbe alla corte dei fratelli Pugliese a parametro zero.(di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here