Bonito – Un centro fieristico al coperto tra i progetti di Zullo

0
42

Bonito – L’idea è quella di realizzare un centro fieristico al coperto. La maxi area da undici mila metri quadri, attualmente location di 15 prefabbricati in amianto e in via di abbattimento, rappresenterebbe una ghiotta occasione per rilanciare l’attività commerciale. Località Maleprandi potrà diventare un perno essenziale per il commercio della Valle dell’Ufita. Questa, però, resta solo una ipotesi al vaglio del primo cittadino Antonio Zullo. “L’ex villaggio allestito durante la ricostruzione post-terremoto, potrebbe diventare una filiera commerciale di indiscussa importanza. L’area è appetibile da ogni punto di vista: è infrastrutturata, vicina ai centri abitati e facilmente raggiungibile. Analizzeremo la situazione con maggiore fermezza dopo il totale sgombero della zona. Le ruspe inizieranno il proprio lavoro a partire dal prossimo 25 ottobre”. Intanto sono chiuse le iscrizioni al pubblico incanto per l’ampliamento del Pip Bonito-Mirabella. Oltre 7 milioni di euro, l’ammontare del progetto. Anche l’edilizia scolastica trova ampio spazio. Oltre alla realizzazione della mensa attigua al plesso scolastico locale, il sindaco annuncia un rivoluzionario restyling anche per quanto riguarda la struttura scolastica. “A giugno del prossimo anno inizieranno i lavori per l’ammodernamento della scuola. Nostro compito è quello di offrire agli studenti le migliori condizioni di vivibilità scolastica”. Ma non è tutto. Entro pochi giorni sarà consegnato alla cittadinanza l’impianto sportivo, mentre continuano senza sosta i lavori di ristrutturazione della Casa Comunale. Insomma, più di così… (Marianna Marrazzo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here