Bisaccia: Energie rinnovabili,operativo il protocollo con la Regione

0
2

A distanza di poco più di 10 giorni dall’approvazione in Giunta dello schema del protocollo di intesa tra Regione e Comune di Bisaccia per attivare una serie di azioni di sviluppo e promozione del settore energetico nel comune avellinese, è giunta questa mattina la firma all’accordo tra l’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività produttive, Andrea Cozzolino, e il sindaco del Comune irpino, Marcello Arminio. Punto principale del protocollo è la promozione di tecnologie più avanzate per la produzione di energia derivante da fonti rinnovabili, in particolare da fonte eolica e da filiere agro-energetiche (biomasse). “Nell’accordo – spiega l’assessore Cozzolino – sono previste attività di ricerca e sperimentazione, in collaborazione con Istituti Universitari, per documentare adeguatamente tali attività nel campo tecnico-scientifico, e la sperimentazione di processi produttivi per ottimizzare l’efficienza degli impianti per la produzione di energia elettrica e per mettere a punto nuove tecnologie per la connessione alla rete elettrica degli impianti di generazione distribuita. Nell’intesa è inoltre sottolineata la necessità di coinvolgere tutti i soggetti interessati allo sviluppo delle azioni dell’accordo: soggetti pubblici e privati, enti, imprese, istituti universitari e di ricerca interessati”. L’accordo avrà durata triennale rinnovabile e rappresenta il primo passo verso la costituzione del primo “Distretto Energetico” della Campania. “Contiamo – prosegue Cozzolino – di poter a breve estendere questa iniziativa pilota alle amministrazioni comunali limitrofe al comune di Bisaccia che manifesteranno interesse ad aderire al progetto”. Un tavolo tecnico ad hoc, composto da rappresentanti dell’assessorato regionale, dal sindaco di Bisaccia e dai sindaci dei comuni circostanti che aderiranno all’intesa e da rappresentanti delle società interessate operanti nel settore delle fonti energetiche rinnovabili, svolgerà le funzioni di coordinamento e di monitoraggio. Promozione di specifici progetti, individuazione delle risorse finanziarie per la loro attuazione, programmazione di studi, ricerche, convegni o seminari, per sensibilizzare l’opinione pubblica, pianificazione di attività formative nei diversi contesti territoriali e promozione di percorsi integrati sono le principali funzioni attribuite al tavolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here