I giovani di Sinistra Arcobaleno invitano… ad ‘una scelta di parte’

0
2

Avellino – Si può fare…di più: dal 1 marzo parte la campagna dei giovani della sinistra.
Alle ore 17.00 in Corso Vittorio Emanuele l’apertura della campagna del network dei giovani della Sinistra Arcobaleno – ‘Fai una scelta di parte’ – Parole, suoni, racconti sulla precarietà attraverso un linguaggio che va dalla musica al teatro di strada, dalla poesia alla giocoleria, dal disegno all’arte culinaria: la compagnia dei precari si propone di comunicare allo spettatore il senso d’instabilità ed incertezza che caratterizza i nostri tempi.
I personaggi visti nel loro insieme danno l’idea della precarietà attraverso i trampolieri, giocolieri, disegni creati al momento e attaccati in modo precario ad un filo che illustrano le storie cantate. Sono tutti simboli dell´essere precario e contribuiscono a dare un idea di precarietà che coinvolge tutti e cinque i sensi. Lo spettacolo è una fotografia felliniana delirante e irriverente sul tema della precarietà. I personaggi sono sempre in bilico tra realtà e fantasia, realtà rappresentata dai vestiti indossati che richiamano le forme tipiche dei lavori precari (operaio ricercatore impiegato interinale etc.) e che permette al pubblico d’identificarsi con i personaggi, fantasia presentata dal contesto irreale in cui tali personaggi si muovono e agiscono. “Siamo donne ed uomini della sinistra irpina – si legge nella nota diramata da Roberto Montefusco, Francesco Pennella e Carlo Lallo – siamo convinti che sia giunto il tempo di costruire in Italia una sinistra unita e plurale capace di dare alle giovani generazioni, alle lavoratrici e ai lavoratori di questo Paese una rappresentanza reale e una speranza concreta di trasformazione. La Sinistra che vogliamo deve ripartire dai luoghi del disagio, dalle fabbriche ai call-center, dalle periferie delle nostre città al tessuto sociale delle nostre comunità. La sinistra che vogliamo deve essere interprete delle istanze di rinnovamento e di cambiamento che giungono dalla società italiana, declinando con forza il tema di una nuova questione morale, del rispetto della legalità, di una nuova etica pubblica. Anche in Irpinia è necessario mettere in moto forze ed energie, superando tatticismi ed opportunismi, affermando con forza che la sinistra arcobaleno non è un cartello elettorale, ma il cantiere di una nuova sinistra. Per questo è necessario costruire momenti collettivi di decisione e di azione politica, sin da ora”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here