Bimba di 10 mesi muore in ospedale, la Procura apre un’inchiesta

2 Gennaio 2006

Ariano Irpino – I genitori, della bimba di dieci mesi deceduta nella notte del 31 dicembre scorso ad Ariano Irpino, chiedono che si faccia giustizia. A tre giorni dalla tragedia, non riescono ad accettare che la loro piccola non ci sia più ed hanno chiesto l’intervento della Magistratura perché gli inquirenti facciano chiarezza sulle cause del decesso. Hanno presentato un esposto in merito all’operato dei sanitari del Reparto di Pediatria che hanno avuto in cura la loro figlia. Come prassi, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale della città del Tricolle, Amato Barile, ha aperto un’inchiesta conferendo il mandato di seguire tutto l’excursus dell’attività giudiziaria al Pubblico Ministero Michela Palladino ed ha affidato al medico legale Oto Macchione di procedere, nella giornata di mercoledì, all’esame autoptico sul corpicino e nei giorni successivi a tutti quegli accertamenti che saranno necessari per riportare alla luce la verità. Intanto, la notizia della tragedia ha sconvolto la comunità arianese. Sconcerto e dolore per una vita stroncata in così tenera età. In attesa che la Giustizia faccia il suo corso e che la verità dei fatti venga acclarata, dall’Ospedale di Ariano Irpino fanno sapere che “…è stato eseguito il protocollo. Abbiamo sottoposto la bambina a tutte le cure che necessitava. Ora sarà la Giustizia a chiarire e siamo fiduciosi in essa”. Come ci è stato spiegato, la bambina era ritornata da cinque giorni ad Ariano Irpino dopo la degenza nell’Ospedale Pediatrico di Brescia dove era in lista d’attesa per essere sottoposta al trapianto del midollo osseo resosi necessario in quanto affetta, sin dalla nascita, da una grave e rara patologia congenita. Si era pensato inizialmente anche ad un possibile trasferimento presso il “Santobono”, l’Ospedale Pediatrico di Napoli. Ma, purtroppo, nella notte del 31 dicembre la tragedia: la bambina è deceduta per insufficienza cardiorespiratoria. Di qui la denuncia e, oggi, l’apertura dell’inchiesta. ( e.b.)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.