Basket – Scandone, rompicapo mercato: fermata Usa per Varnado

19 Agosto 2013

Avellino – Manca ancora il nero su bianco ‘ufficiale’ per i rinnovi di Dean, Lakovic, Spinelli e Richardson (oltre al ritorno in Irpinia di Daniele Cavaliero) ma lo staff tecnico e dirigenziale della Sidigas Avellino è proiettato sempre alla ricerca di un’ala piccola e di un pivot di spessore. Ed è proprio per lo spot di “5” che in serata dagli States è arrivata la brusca frenata per l’affaire Jarvis Varnado, possente power forward dei Miami Heat campioni Nba. Lo stesso agente del giocatore ha confermato che Varnado intende prendere parte alla pre-season (dal primo ottobre) di Miami, rifiutando di fatto diverse avances arrivate dall’Europa, Avellino inclusa. Ma la sensazione è che si stia giocando al rialzo, viste le cifre del possibile ingaggio e le squadre interessate.

Nel dettaglio, Varnado è stato inattivo durante i playoff Nba 2013 ma è sotto contratto con Miami per la prossima stagione. Questo significa che l’ex Virtus Roma non può firmare altrove senza il permesso degli Heat. Secondo il suo agente, Varnado vorrebbe giocare a Miami il prossimo anno, ma il fatto è che in questo momento, il suo contratto non è garantito per la prossima stagione. Diventerá parzialmente garantito se sará inserito nel roster di Miami ad inizio stagione e pienamente garantito (per circa 500mila dollari) se rimane con gli Heat oltre il 15 dicembre. E’ chiaro che Varnado fará il possibile per guadagnarsi un posto in squadra a Miami per la prossima stagione (impresa quasi impossibile vista la concorrenza negli spot di 4 e 5) così come resta chiaro che se gli Heat dovessero tagliarlo, il pivot non avrá alcuna difficoltá a giocare in Europa. Infine, per quanto riguarda lo spot di “3” due sono i nomi caldi, ovvero Courtney Fells e Kris Joseph.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.