Basket Femminile – 14° giornata: i tabellini delle partite

0
2

Anche la terza giornata di ritorno ha riservato sorprese. Gli scontri testa-coda che nelle passate stagioni avevano esiti scontati, quest’anno hanno il merito di rimescolare le carte allontanando i verdetti definitivi, sia al vertice che nelle retrovie. Il Ruggi si conferma ammazzagrandi fermando anche la corsa della capolista Castellammare. Il presidente Gennaro Pignata non fa voli pindarici e conferma le nostre impressioni: “Abbiamo trovato il giusto assestamento tattico e soprattutto psicologico. Dopo l’infortunio iniziale di Moscariello, e le distrazioni del basket mercato, il nostro gruppo ha iniziato il nuovo anno con un assetto definitivo che si sta rivelando vincente”. Tra le sorprese c’è Natalie Adinolfi che, dopo tanta panchina e tribuna a Battipaglia, sembra rifiorita. “Benché sia una giocatrice diversa rispetto a Cupelli, ci sta dando maggiore velocità ed essenzialità in attacco e un buon contributo in termini di tenuta difensiva”. Alla capolista risultano indigesti i tiri liberi: 19/51 lo sconcertante responso finale dalla lunetta. L’altra sorpresa di giornata arriva da Marigliano. Il NAB conquista in un colpo solo il terzo successo stagionale ed il terzultimo posto ai danni dell’Acsi Avellino, sua prossima avversaria. Nel derby biancorosso del Pala Aliperti, le ragazze di coach Caruso, con un roster in continuo divenire, ma in costante miglioramento, hanno superato una Vis Liternum in piena emergenza a causa delle pesanti assenza di Gonzalez e Gerundo. Non è bastato il ricorso in extremis a Falbo, richiamata dall’Olimpia Pozzuoli (B1) in virtù del doppio tesseramento. Dalla formazione puteolana sarebbe dovuta giungere in aiuto anche Martinica Drago che però nella notte tra sabato e domenica ha accusato un malore. Le assenze in casa giuglianese non sminuiscono i grandi meriti del Marigliano autore di una grande prestazione balistica dall’arco (10 triple a bersaglio). Del resto anche coach Caruso è in perenne conflitto con la cattiva sorte che lo ha privato sino al termine della stagione del play Crea e tiene momentaneamente in infermeria Giugliano e Gentilini. Per il NAB ancora una volta hanno brillato Zonda e Monda, mentre l’inserimento sotto canestro di Pettineo ha conferito maggiore sicurezza a tutto il reparto. Chi sorride è senza dubbio l’Ariano che festeggia doppiamente il successo contro la cenerentola Ischia brindando con il primato. Solite prestazioni maiuscole di Caso e Calandrelli, ma anche della rientrante Macchia e della Di Maggio (15 punti a testa). Per le isolane in evidenza Agnese al suo massimo stagionale (21 punti). Turno positivo anche per il Minibasket Battipaglia (nonostante la frattura al setto nasale occorso a Valentina Maggi) e il Benevento. La formazione di coach Milano, corsara a Napoli con la Pro Cangiani, ha raggiunto al terzo posto la Fonetop Avellino bloccata proprio dalle giallorosse. Le sannite ritrovano Pontes (19 punti) e una consistenza difensiva da primato. In coda il passo in avanti di Ruggi e Marigliano è accompagnato da quello del Sorrento vittorioso sull’Acsi. Per le costiere fondamentale come sempre l’apporto di Esposito, sebbene nell’occasione la palma delle migliori va alle lunghe Stinga e Brancaccio. L’Acsi si affida ad una rediviva Pinto, ma paga le lacune in cabina di regia e le assenze di Barbara Buglione e Della Bruna. (di Massimo Roca)

CESTISTICA ISCHIA – G.S. ARIANO IRPINO: 44-75
Ischia: Marna C., Di Costanzo M., D’Abundo 8, Marna F. 2, Polito, Celebrin 2, Agnese 21, Fuoco 9, Buono, Di Costanzo R. 2, Coach: Giacinto Di Meglio Ariano: Calandrelli 20, Savino 4, Di Maggio M. 15, Dell’Infante L., Pagnozzi, Genovese 4, Melito, Dell’Infante R., Caso 17, Macchia 15. Coach: Mario Cirillo. Parziali: (6-23); (24-36); (29-61) Arbitri: Bianco di Massa Lubrense (NA) e Savarese di Sant’Anastasia (NA)

N.A.B. MARIGLIANO – VIS LITERNUM GIUGLIANO: 63-55
Marigliano: Zonda 17, Monda 22, Caiazzo 11, Falco 2, Nappi, Esposito Corcione 2, Russo, Pettineo 4, Gammella 2, Sibilio 3. Coach: Giovanni Caruso Giugliano: D’Angelo 1, Esposito 2, Orlando 7, Punziano 4, Vekshyna n.e., David 34, Falbo 7, Scotto di Minico n.e., Scilla. Parziali: (14-11); (33-31); (45-39) Arbitri: Pagano di Napoli, Martone di Nola (NA)

POLISPORTIVA SORRENTO – ACSI BASKET ’90 AVELLINO: 70-59
Sorrento: Buondonno 2, Esposito 17, Lazzazzera 9, Di Palma 2, Stinga 17, Vitiello 3, Brancaccio 18, De Pasquale 2. Coach: Luigi Savarese
Acsi: Matarazzo, Del Gaudio, De Feo R. 4, Dell’Anno R., Gaito 6, Pinto 21, Tedesco 18, De Feo G. 2, Dell’Anno G. 8. Coach: Donatella Buglione
Parziali: (23-8); (35-18); (48-38)
Arbitri: Padula di Caserta e Rinaldi di S. Nicola la Strada (CE)

LUBES RUGGI SALERNO – KOCCA CASTELLAMMARE DI STABIA: 67-61
Ruggi: Amatino, Adinolfi 16, Liguori n.e., Marinato 4, Toraldo n.e., Di Pace 4, Pignata, Moscariello 16, Danieli, Memoli 27. Coach: Tommaso Pignata
Castellammare: Iozzino 14, Di Capua 8, De Rosa, Ayroldi 17, Carotenuto 8, Oliviero 8, Di Concilio 6, Fattorusso, Vanacore, Somma. Coach: Eugenio Bianchi
Parziali: (11-13); (31-25); (44-36)
Arbitri: Ampollino e Guarino di Avellino

SPARANDEO G.S.A.S. BENEVENTO-FONETOP N. PARTENIO AVELLINO: 58-35
Benevento: Bollo, Mannato A., De Crescenzo 4, Mannato D. 12, Pacilio 10, Quaranta 7, Leone 2, Fucci 2, Pontes 19, Repola n.e. Coach: Antonella Repola
Partenio: Marciano 10, Magnotti 7, Imbimbo, Barone 12, Morena, Coppola, Villano, Di Iorio, Cimmino 6, Pacilio. Coach: Giusy Festa
Parziali: (20-10); (36-17); (48-22)
Arbitri: Pellegrino di Pontecagnano-Faiano (SA) e Fiore di Angri (SA)

PRO CANGIANI NAPOLI – MINIBASKET BATTIPAGLIA: 37-69
Pro Cangiani: Pastore 14, Caianiello, Esposito 3, Merlino A. 8, Crispino 4, Spiniello, Crocetto 4, Merlino B. 4, Di Napoli, Russo. Coach: Massimiliano Pietrosanti
Battipaglia: Otranto 2, Montesanto 1, Delle Donne 6, Magliano 2, Cuoco 4, Maggi 23, Di Deo 2, Dominguez 18, Cupelli 1, Chierchia 10. Coach: Claudio Milano
Parziali: (11-26); (24-41); (29-58)
Arbitri: Ampollino e Ferrara di Avellino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here