Bambina trasferita da Ariano a Napoli in eliambulanza. Decollo difficile

0
4654
Eliambulanza_Ariano

È giunta in condizioni critiche, priva di conoscenza, al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Ottone Frangipane di Ariano Irpino, in uno “stato di male epilettico”, ossia una situazione clinica nella quale la crisi epilettica si prolunga per più di 20 minuti o nella quale le crisi si ripetono a brevissimi intervalli, la bambina di 5 anni, proveniente da un comune ufitano, è stata intubata e sottoposta dall’equipe medica a tutte le cure necessarie per consentirle il trasferimento in sicurezza presso il reparto di rianimazione pediatrica dell’ospedale Santobono di Napoli.

Nel frattempo, intorno alle 21, è giunta l’eliambulanza. Sul posto, a garantire le operazioni d’atterraggio e di decollo i vigili del fuoco del distaccamento di Grottaminarda con l’ausilio della polizia municipale e dei carabinieri. Operazioni non facili perchè purtroppo l’elisuperficie di Ariano Irpino è carente dal punto di vista dell’illuminazione ed atterraggi e decolli serali risultano complicati e poco sicuri.

Sembra che ad una situazione già problematica si aggiunga anche un’assenza di manutenzione con i fari sulla base malfunzionanti, manichetta del vento fuori uso e poi assenza di indicatori luminosi sia sulla fontana Maddalena che sul traliccio dell’elettricità che si trovano proprio a ridosso della pista d’atterraggio.

Problematiche più volte sollevate dei piloti delle eliambulanze e dai vigili del fuoco a cui però non viene posta alcuna soluzione, né dal comune di Ariano Irpino, né dall’Asl.

Il progetto è quello di realizzare una nuova elisuperficie, in un’area, tra l’altro già individuata, più idonea, ma nel frattempo che tutto ciò “decolli” appare indispensabile una manutenzione costante dell’attuale elisuperficie e l’adozione di ogni accorgimento possibile affinchè un pronto soccorso in elicottero non si trasformi in una strage.