Avellino – Torre Dell’Orologio: lunedì sarà restituita alla città

0
51

Avellino – La città di Avellino si impreziosisce di un altro tassello, simbolo della nostra storia. Dopo il restauro della Fontana Bellerofonte, cara agli avellinese come ‘Fontana dei tre cannoli’, e il recupero della Fontana di Grimoaldo, lunedì verrà riconsegnata alla cittadinanza la Torre dell’Orologio. Un’importante iniziativa, questa, promossa dall’Assessorato alla Cultura di Toni Iermano, che si ricollega ad un altro grande evento per la città capoluogo: la riapertura dei cunicoli longobardi della antica Avellino. Si aggiunge così, un’altra tessera del puzzle del centro storico. Infatti questo progetto si inserisce nell’ambito del programma di recupero del vecchio borgo cittadino, attualmente ancora in via di risistemazione. La Torre dell’Orologio, da sempre emblema della nostra città, sovrasta i tetti dell’abitato del centro storico, stagliandosi in tutta la sua imponenza, per oltre 40 metri e suddivisa nei tre ordini architettonici che ripetono fantasiosi motivi barocchi. In seguito al terremoto del 23 novembre 1980 la Torre dell’Orologio fu gravemente danneggiata. Nel giugno del 1984 iniziarono i lavori di ristrutturazione. Finalmente, i quattro quadranti, nel 1991, ritornarono a scandire il tempo segnando un nuovo capitolo al simbolo della Città. Oggi, nel 2005, la magia di quei rintocchi diventerà ancora più preziosa per tutti gli avellinesi. L’Assessore Toni Iermano, infatti, ha proposto anche per la Torre dell’Orologio la videosorveglianza. Il fine sarà quello di monitorare lo storico monumento spesse volte preso di mira da vandali e teppisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here