Avellino-Sotto la pelliccia…niente:espulsa una prostituta albanese

13 Dicembre 2005

Avellino – Nonostante la temperatura “polare”, un’avvenente albanese anche ieri pomeriggio ha “timbrato”, al solito orario, il cartellino entrando così in servizio. Non si tratta né di un’impiegata, né di una commessa o di una manager ma… di una vera ‘professionista’ del mestiere più antico del mondo: una prostituta. Riscaldata da una preziosa pelliccia, la 23enne stava attendendo il cliente di turno, al quale avrebbe “venduto” il proprio corpo, quando è giunta una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Avellino. La “donna del piacere” ha cercato di tentare i militari mostrando loro cosa ‘nascondesse’ sotto la pelliccia: indossava solo una mutandina di pizzo. Una tentazione che non ha raggirato gli uomini del Capitano Mirante. Fatta salire in auto, è stata accompagnata in Caserma dove è stato accertato che la 23enne era priva di permesso di soggiorno e per vivere si prostituiva, sempre nei pressi del Palazzetto dello Sport. Dopo l’espletamento delle procedure di rito è stata espulsa dal territorio nazionale.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.