Avellino-Smaltimento, da Catenacci il termine perentorio per i pagamenti

0
138

Avellino – Il Commissario di Governo per l’emergenza rifiuti in Campania, Corrado Catenacci, sembra rispettare in toto l’ordinanza governativa 3397 nei confronti dei Comuni inadempienti al pagamento per il servizio dello smaltimento dei rifiuti. Difatti ha concesso un termine perentorio di venti giorni a partire dal primo agosto, affinché gli Enti comunali, ancora inadempienti, regolarizzino la loro situazione debitoria. Sembrano essere parecchi i Comuni irpini che si trovano in questa condizione, creatasi però a seguito delle varie chiusure a singhiozzo dei Cdr campani. Chiusure dovute per lo più a guasti tecnici o a sequestri delle aree di stoccaggio delle ecoballe, creando nei così il mancato ritiro dei rifiuti e la conseguente sopportazione degli oneri aggiuntivi per il nolo di cassoni scarrabili da utilizzare come deposito temporaneo. A reclamare la situazione debitoria dei Comuni è la Fibe Campania, affidataria del servizio di smaltimento dei rifiuti nella regione. In caso di mancato pagamento da parte dei Comuni, il commissario Catenacci invierà, presso questi, soggetti attuatori che possono disporre variazioni al bilancio comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here