Avellino – Note d’autore con ‘Gli anniversari della musica’

25 Settembre 2005

Avellino – Tutto pronto per la V Edizione del Festival Internazionale ‘Gli Anniversari della Musica’. Da ottobre a novembre saranno protagoniste le note di: Luigi Boccherini (1743 – 1805), Eugéne Bozza, (1905 – 1991), Arthur Honegger (1892 – 1955), André Jolivet (1905 – 1974), Giuseppe Mazzini(1805 – 1872). L’evento, organizzato dall’Associazione Igor Stravinsky, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Direzione generale per i Beni Librari e gli Istituti culturali, dalla Provincia di Avellino, dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Spettacolo, dall’Ente Provinciale del Turismo di Avellino, dalla Comunità Montana del Partenio, dal Conservatorio Statale di Musica ‘D. Cimarosa’ di Avellino, dal Ministero dall’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dalla
Musikhochschule di Basilea e dalla Diocesi di Avellino, sarà curato dai maestri Nadia Testa e Alessandro Crosta. La V edizione del Festival ‘Gli Anniversari della Musica’, dedicata a Luigi Boccherini in occasione del bicentenario della sua morte, rende un dovuto e sentito omaggio ad uno dei compositori italiani più stimati della fine del Settecento: un musicista che per i suoi tanti ‘messaggi musicali’ può essere paragonato per originalità e per risultati artistici al grande pittore spagnolo Francisco Goya. Abile suonatore di violoncello, durante la sua attività compose per strumenti ad arco duo, trii, quartetti, quintetti e sestetti, ideando addirittura un nuovo genere musicale, il quintetto con due violoncelli. Espressione dei sentimenti e delle passioni che caratterizzarono la sua non facile vita, la musica di Boccherini, definita “divina” da molti critici, racconta con grande creatività e originalità la realtà del suo tempo: la vita del popolo, il folclore, i paesaggi ed i colori che animarono gli scenari europei nei quali il musicista italiano ebbe modo di esprimere la propria arte. Il Festival 2005 ricorda anche altri importanti compositori dei quali ricorrono diversi anniversari: lo svizzero Artur Honegger, nel cinquantenario della sua morte, e i francesi André Jolivet ed Eugène Bozza nel centenario della nascita. Il programma de ‘Gli Anniversari della Musica’ prevede, inoltre, anche un particolare evento, apparentemente non musicale: in occasione del bicentenario della nascita, il Festival omaggerà Giuseppe Mazzini, non solo importante uomo politico ma anche profondo intenditore d’Opera, bravo chitarrista, e soprattutto autore di un saggio sulla filosofia della musica. Lo spettacolo ‘La Mazziniana’ proporrà, attraverso l’utilizzo di alcuni strumenti musicali d’epoca, un viaggio nel repertorio classico dell’ottocento, accompagnato dalla suggestiva lettura di pagine tratte dalla ‘Filosofia della musica’ e dal ricco epistolario di Giuseppe Mazzini. Le serate si snoderanno in appuntamenti presso la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli di Avellino e il Salone dei concerti del conservatorio ‘Cimarosa’. Il primo incontro con la musica d’autore è per il prossimo 6 ottobre, alle ore 20.30, presso la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.