Avellino, nascondeva marijuana in casa pronta per essere spacciata: arrestato

0
42

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino hanno arrestato un 50enne pregiudicato avellinese, responsabile del possesso ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

I poliziotti, presso l’abitazione dell’uomo, una villetta a Contrada Bagnoli, hanno ritrovato, nascoste all’interno di una legnaia, 2 buste in cellophane, termosaldate, contenenti infiorescenze di marijuana, le cui caratteristiche e modalità di confezionamento lasciano ragionevolmente presumere la vendita a terzi. Si tratta di marijuana dal peso complessivo di circa Kg. 3,700.

Nel soffitto dell’abitazione, l’uomo aveva inoltre nascosto, in 4 casse di plastica, numerose infiorescenze sicuramente  da destinare ad ulteriori confezioni, mentre nel terreno adiacente l’abitazione gli agenti hanno rinvenuto una vera e propria piantagione particolarmente curata e nascosta da un recinto, con all’interno ben 9 piante di marijuana, con il ciclo di fioritura già concluso, nonché numerose piccole piantine, tutte allineate e legate con delle canne, allo scopo di favorirne la crescita. Infine appesa ad una parete dell’abitazione è stata rinvenuta anche una canna di fucile calibro 12 irregolarmente detenuta. L’uomo, condotto in Questura, al termine degli accertamenti di rito è stato pertanto tratto in arresto. Lo stesso dovrà altresì rispondere del reato di possesso illegale di arma da sparo.

All’esito dell’udienza tenutasi nell’odierna mattinata, il Tribunale di Avellino ha convalidato l’arresto sottoponendo il soggetto alla misura degli arresti domiciliari e revocandogli altresì il reddito di cittadinanza irregolarmente percepito.