Avellino devastante: il Monopoli si arrende subito

Avellino devastante: il Monopoli si arrende subito

16 Dicembre 2020

di Claudio De Vito. Esagera l’Avellino con la regola del quattro alle pugliesi nei recuperi. Dopo il 4-2 al Bisceglie, i biancoverdi schiantano 4-0 il Monopoli con un impatto devastante sulla gara.

Approccio rabbioso post beffa Ternana da parte degli uomini di Braglia che già al 10’ si sono portati avanti con Bernardotto. Il centravanti ex Vibonese riceve da Santaniello appena dentro l’area e di prima intenzione affresca il piattone destro sul palo lontano prendendo in controtempo Menegatti. Apprezzabile il gesto tecnico dell’ariete biancoverde che finalmente si sblocca in stagione.

L’Avellino però è indemoniato e due minuti dopo conquista un calcio di rigore per un braccio di Zambataro sul velenoso traversone di Tito dalla sinistra. Dal dischetto va a sorpresa D’Angelo che angola la trasformazione rendendola imparabile per il portiere che pure aveva intuito la traiettoria. È il quarto centro per il 27 biancoverde.

Al festival del gol però si continua a banchettare in altra modalità, su calcio da fermo: angolo battuto dal solito Tito, Dossena anticipa tutti e di testa spinge il pallone alle spalle di Menegatti per la terza volta. Tutto troppo facile per i padroni di casa che prima di andare a riposo vanno più volte vicini al poker con Santaniello e uno scatenato Bernardotto. La reazione del Monopoli è tutta racchiusa nel palo colpito da Lombardo su una punizione dai 30 metri deviata dalla barriera.

Nella ripresa più iniziativa da parte degli ospiti con Samele che si gira e calcia da posizione defilata chiamando Pane alla gran parata e alla conquista della sua fetta di applausi. Poco dopo però l’espulsione diretta di Tazzer per fallo da dietro su Santaniello spegne una volta per tutte le velleità di ritorno da parte della formazione di Scienza.

L’Avellino allora ha campo libero per rimpinguare il bottino con il grande ex, Fella, lesto ad insaccare in scivolata da vero opportunista senza esultanza. È il punto esclamativo sul mercoledì da sballo di una squadra ora in cerca di continuità di rendimento e risultati a Bari.

Avellino-Monopoli 4-0, il tabellino

Marcatori: 10’ pt Bernardotto, 13’ pt rig. D’Angelo, 16’ pt Dossena, 42’ st Fella.

Avellino (4-4-2): Pane; Ciancio, Dossena, Miceli (32’ st Rocchi), L. Silvestri; Adamo (7’ st Rizzo), Aloi, D’Angelo (32’ st M. Silvestri), Tito (32’ st Burgio); Bernardotto, Santaniello (20’ st Fella).

A disp.: Pizzella, Forte, Bruzzo, Nikolic. All.: Braglia.

Monopoli (3-5-2): Menegatti; Sales, Bastrini, Mercadante (9’ st Guiebre), Tazzer, Lombardo, Giorno, Piccinni (41’ st Nina), Zambataro (9’ st Zambataro); Marilungo (16’ st Arlotti), Samele.

A disp.: Oliveto, Pozzer, Starita, Giosa, Fusco, Vassallo, Santoro. All.: Scienza.

Arbitro: Virgilio di Trapani. Assistenti: Niedda e D’Elia di Ozieri.

Note: espulso 15’ st Tazzer; ammoniti Menegatti, Zambataro per comportamento non regolamentare, Sales, Miceli, Giorno per gioco scorretto, Scienza dalla panchina per proteste.