Avellino Calcio – Turnover no problem: tour de force in vista col pieno nel serbatoio

0
19

Tre partite in nove giorni. Il settembre di fuoco dell’Avellino finirà in soffitta con il tour de force al via sabato pomeriggio al Sant’Elia contro il Cagliari di Massimo Rastelli. La spedizione in terra sarda precederà di 72 ore il primo dei sette appuntamenti infrasettimanali, quello con il Novara in programma martedì 22 settembre, che a sua volta sarà seguito dall’esterna di Bari del 27 settembre.

Attilio Tesser serrerà le fila a partire da questo pomeriggio, quando scatterà la ripresa degli allenamenti con il sorriso grazie all’affermazione di sabato sul Modena. Il tecnico biancoverde ha soltanto il Cagliari nel mirino, ma naturalmente dovrà tenere conto del trittico di partite in vista approntando un piano di gestione delle risorse umane all’intero della rosa. In tal senso, la partita con il Modena ha lanciato segnali inequivocabili al trainer veneto che ha incassato i tre punti grazie al devastante impatto sul match di Jidayi e Mokulu, entrambi in uscita dalla panchina.

Che la rosa dell’Avellino fosse ampia lo si sapeva già, ma che le alternative fossero all’altezza dei titolari lo hanno dimostrato i fatti. Gol a parte, il discorso vale anche per Bastien, che ha fatto il suo esordio in maglia biancoverde dando la scossa a centrocampo. La parolina magica in occasione di impegni ravvicinati, turnover, non va dunque ad intaccare il valore dell’undici di base che finora ha visto avvicendarsi in partenza Rea e Ligi in difesa e D’Angelo e Insigne a centrocampo.

Probabilmente Tesser attingerà alle seconde linee per la gara con il Novara, dal momento che per tenere testa al Cagliari sarà fondamentale non alterare gli equilibri di un organico tra l’altro oggetto di un rinnovamento su vasta scala in estate. Con il Bari, dulcis in fundo, si cercherà di recuperare il più possibile forze mentali e fisiche per una partita che sarà caratterizzata da un forte agonismo.

Il turnover in ogni caso non sarà affatto un assillo per l’allenatore biancoverde che dispone di due soluzioni per ruolo. Ad eccezione dei portieri, sono sette i calciatori finora inutilizzati in campionato da Tesser: Chiosa, Petricciuolo, Schiavon, D’Attilio, Tutino, Soumarè e Napol. Tra tutti, scalpita Chiosa abituato a giocare titolare con Rastelli. Ci sarà spazio anche per lui nelle prossime quaranta partite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here