SALA STAMPA/ Novellino consola i lupi: “Avellino, niente drammi”

0
8

L’inviato a Vercelli, Claudio De Vito – Al ballo dei cuori Toro non esulta nessuno. O meglio lo fa la Pro Vercelli con un pari insperato firmato Gianmario Comi. L’ex di turno scuola granata insieme a Moreno Longo sgambettano Walter Novellino che ormai annusava il profumo della quarta vittoria di fila in modalità Rastelli due anni fa.

novellino-longo
Il simpatico siparietto tra Novellino e Longo a fine partite in sala stampa

Niente di tutto questo. La beffa è atroce ma Novellino ha la lucidità e l’esperienza giuste per tenersi stretto un punto che consente all’Avellino di piazzare il nono paletto lungo la striscia di risultati utili. “E’ un buon pareggio, non faccio drammi – ha sottolineato nel post partita il trainer dei lupi – la Pro Vercelli era in salute considerata la vittoria di Cesena. Subire un rigore all’ultimo secondo non è il massimo, ma il calcio è questo, bisogna accettarlo e guardare avanti. Il pareggio è giusto”.

“Certo che se Lasik avesse gestito meglio quella palla gol…”. Novellino ripensa alla clamorosa chance capitata sul piede dello slovacco ma la linea è quella del pari da prendere e da portare a casa con soddisfazione: “Non recriminiamo, dobbiamo soltanto andare avanti continuando a lavorare come stiamo facendo. Anche oggi abbiamo mostrato una buona organizzazione senza correre rischi. Anche la stanchezza si è fatta sentire. Ai ragazzi faccio soltanto i complimenti”.