SALA STAMPA/ Verde categorico: “Dimentichiamo questa beffa”

0
6

L’inviato a Vercelli, Claudio De Vito – Quanta fatica per spingere il pallone in porta dagli undici metri. Una fatica, quella di Daniele Verde dagli undici metri, che avrebbe meritato miglior epilogo anche se alla fine l’1-1 tra Pro Vercelli e Avellino riflette l’andamento di un match avaro di emozioni, se non quelle dal dischetto all’alba e al tramonto del match.

“C’è tanta amarezza per questo risultato – ha affermato il folletto biancoverde – dobbiamo provare a cogliere il lato positivo e cioè che siamo vivi, che abbiamo ottenuto un buon punto e che siamo in grado di giocarcela con tutti. Sarà dura riprendersi da questa beffa ma dovremo avere il carattere per guardare avanti se vogliamo ottenere altri punti importanti. Dimentichiamo in fretta questa partita”.

“C’è da essere contenti per quanto fatto finora – ha aggiunto Verde – eravamo reduci da uno sforzo notevole contro il Vicenza, avevamo le gambe pesanti ma mentalmente stavamo bene. Peccato per come è andata ma non possiamo piangerci addosso”.

Settimo centro in campionato, uno in meno di Matteo Ardemagni che gli ha ceduto la battuta del calcio di rigore. “Ne abbiamo parlato prima della partita e lui mi ha dato l’ok – ha raccontato Verde – vogliamo segnare tanto tutti e due”.