SALA STAMPA/ Jidayi si tiene stretto il pari e difende Radunovic-Ardemagni

SALA STAMPA/ Jidayi si tiene stretto il pari e difende Radunovic-Ardemagni

22 Aprile 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Dolorante alla caviglia ma ha stretto i denti per dare il suo contributo alla squadra ed evitare a Walter Novellino di cambiare ancora una volta l’assetto difensivo.

William Jidayi ha sofferto il giusto insieme ai suoi compagni di reparto aggiungendo all’ordinaria amministrazione l’assistenza per Matteo Ardemagni con un preciso lancio dalle retrovie interpretato nel peggiore dei modi dall’ex Alessandro Ligi. “Quando posso lo cerco ma è stato bravo Matteo a buttarla dentro che, credetemi, non è mai semplice”.

Una rifinitura a lunga gittata al bacio che ha illuso l’Avellino, tradito in seguito da Boris Radunovic e proprio dal suo bomber principe salito a quota 12 sigilli in stagione. “Può capitare di sbagliare – ha spiegato il difensore dei lupi con riferimento al giovane portiere serbo – è un fatto umano, e poi in altre occasioni ci ha salvato. Boris è un talento e reagire ad un errore è indice di miglioramento che certamente gli farà bene in futuro. L’espulsione? Matteo è caduto nel nervosismo, siamo a fine campionato e abbiamo addosso una tensione che ci portiamo dietro da mesi. E’ un’ingenuità che può starci”.

L’1-1 del Partenio-Lombardi tutto è un risultato che alla fine dei conti soddisfa William Jidayi: “Ce lo portiamo a casa con serenità guardando il bicchiere mezzo pieno. Ci sono state occasioni da gol da una parte e dell’altra. Prendiamoci questo pareggio e guardiamo avanti con fiducia”.