Avellino Calcio – Il club non ci sta: partito il ricorso contro la squalifica di D’Angelo

0
19

Claudio De Vito – L’Avellino non ci sta e ci tiene affinché sia fatta giustizia sulla squalifica di Angelo D’Angelo, che ha ricevuto tre giornate dal giudice sportivo in giornata per una manata fantasma rifilata ad un avversario durante la gara di sabato con il Como.

Il capitano biancoverde è stato stangato “per avere – si legge nel comunicato – al 27° del primo tempo, colpito con una violenta manata al volto un avversario; infrazione rilevata da un Assistente”.

L’Avellino, assistito dai suoi legali, ha già fatto partire il ricorso per spostare la squalifica in campo a Marco Chiosa, il reale autore della condotta violenta ai danni del difensore lariano Ambrosini. Nella documentazione, anche il video dell’azione di gioco incriminata che farà luce sul controverso episodio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here