Avellino: atti vandalici nella scuola Dante Alighieri e centinaia di cattedre, banchi e documenti abbandonati

0
998

Avellino: atti vandalici nella scuola Dante Alighieri e centinaia di cattedre, banchi e documenti abbandonati

 

La scuola Dante Alighieri di Avellino, chiusa nel 2012, è diventata “teatro” di continui atti vandalici e rifugio di clochard. Quotidianamente individui si introducono nei locali della scuola, bivaccando, mettendo a soqquadro i locali, gettando libri e documenti a terra, bruciando banchi e sedie e imbrattando i muri. Inoltre dei senzatetto dormono in alcune delle aule.

Negli spazi esterni invece sono depositati vari ecobox ed isole ecologiche, sacchi di sale marino. C’è anche la centralina dell’Arpac. Nei giorni precedenti era stato violato anche l’archivio del tribunale, all’interno della palestra. Abbattuti alcuni punti della recinzione esterna da cui può entrare chiunque.

Tutto questo in attesa che inizino i lavori per l’abbattimento della scuola e la costruzione di un Campus. La spesa, finanziata dalle Regione Campania, è di 18 milioni di euro. Ma ci poniamo una domanda semplice: quei banchi, le sedie, le cattedre ed altro materiale non potrebbero essere utilizzati in altre scuole?

Servizio di Enzo Costanza #CiVuoleCostanza

Ecco il video: