Atripalda – Progetto Verde Pubblico: protesta alla Provincia

9 Novembre 2005

Atripalda – “Tutti i giorni saremo davanti a Palazzo Caracciolo per ricordare alla presidente Alberta De Simone il nostro caso. Manifestiamo pacificamente perché dal 19 ottobre non percepiamo lo stipendio e non sappiamo come affrontare la quotidianità”. E’ quanto denunciano i 27 lavoratori del progetto “Verde Pubblico” assunti, a tempo determinato, dall’Ente Provincia per l’esecuzione dei lavori di sistemazione del polmone verde di “Pineta Sessa” ad Atripalda. “Manifestiamo contro una risposta che tarda ad arrivare, sia dall’Amministrazione provinciale sia dalla Regione, in merito alla rimodulazione del progetto che consentirebbe, come ha affermato circa quindici giorni fa l’assessore all’Agricoltura Alaia, alle maestranze di ritornare a lavoro almeno per altri sei mesi”. I fondi per la rimodulazione, infatti, ci sono. La disponibilità ammonta a ben 473mila euro. “Cosa è successo in questo lasso di tempo?”. Si domandano i lavoratori. Un interrogativo al quale le maestranze danno la ‘loro’ risposta “…nulla, è tutto caduto nell’oblio. Le promesse sono rimaste tali e noi lavoratori siamo in mezzo alla strada”. Cosa farete? “Quello che abbiamo fatto fino ad oggi. Abbiamo già proclamato lo stato di agitazione, ora siamo in sit-in davanti a Palazzo Caracciolo e resteremo fino a quando non ci saranno date non solo assicurazioni ma anche garanzie”. Cosa chiedete? “Semplicemente che si rispettino le promesse. Attendiamo la risposta della Regione chiamata dalla Provincia a dare l’ok alla rimodulazione del progetto ‘Verde Pubblico’”.
(e.b.)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.