Ato, tutti con il fiato sospeso: si attende il verdetto

27 Settembre 2005

Avellino – Tutti con il fiato sospeso: si attende il verdetto del Consiglio di Stato. Dopo il ricorso al Tar presentato dal Comune di Ariano Irpino, peraltro vinto, l’Ato, il Comune di Avellino e i due componenti del Cda, Gerardo Bilotta e Alfonso Merola, hanno fatto ricorso all’Organo consultivo. La sentenza, attesa per martedì, renderà chiaro il percorso programmatico dell’Ente. Intanto non si placano le polemiche relative alla mancata partecipazione dei rappresentanti del centrosinistra in occasione dell’Assemblea dei sindaci. Il Presidente, Pasquale Giuditta, pensa a rimettere in piedi l’attività dell’Ente concentrandosi su tre aspetti fondamentali: la ridefinizione del piano d’ambito, la conclusione della disputa con la Puglia e il napoletano tramite il trasferimento delle acque e l’avvio delle procedure per l’affidamento. Tre aspetti che dovranno essere sottoposti all’attenzione dell’Assemblea dei sindaci.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.