Aste Ok, il pm antimafia Woodcock deposita nuovi atti in Tribunale

0
1756

Nuovi atti all’attenzione del Tribunale collegiale di Avellino presieduto dal giudice Roberto Melone (a latere Cozzino e Zarrella) nel fascicolo processuale di “Aste Ok”. Quelli depositati dal sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Henry Jhon Woodcock e messi a disposizione delle parti. Si tratterebbe di attività di indagine eseguite dai militari delle Fiamme Gialle del Nucleo Pef di Napoli.

Proprio alla prossima udienza, già fissata per venerdì davanti al collegio, saranno avviate le escussioni testimoniali di due militari della Guardia di Finanza che si sono occupati degli accertamenti patrimoniali e delle perquisizioni eseguite nella mattinata del 14 ottobre 2019 presso abitazioni e uffici dei presunti capi del “clan delle aste”, in particolare quelle riferite ai titoli scoperti nella disponibilità di Armando Aprile, che avevano portato successivamente ad una serie di sommarie informazioni per ricostruire altre vicende legate alle aste e alle procedure poi finite nell’inchiesta della Dda di Napoli. Proprio con l’esame dei militari delle Fiamme Gialle impegnati nelle attività di accertamento patrimoniale sui conti delle società legate al gruppo di Livia Forte e Armando Aprile si chiuderà anche la lista testi della Dda nel processo Aste Ok .