AMMINISTRATIVE E REFERENDUM – L’Irpinia al voto, urne aperte dalle 7 alle 23

0
826

Urne aperte dalle 7:00 alle 23:00 in tutta Irpinia per il doppio voto per le Amministrative e i 5 Referendum sulla giustizia. Per votare bisogna essere muniti di tessera elettorale e idoneo documento di riconoscimento. È fortemente raccomandato, per l’accesso degli elettori ai seggi, per l’esercizio del diritto di voto, l’uso della mascherina chirurgica.

COME SI VOTA AL REFERENDUM

I quesiti dei referendum saranno cinque e riguarderanno altrettanti punti sul tema della giustizia: legge Severino sull’incandidabilità dopo condanna (scheda di colore rosso), limitazione delle misure cautelari (scheda di colore arancione), separazione delle carriere tra magistrati (scheda di colore giallo), valutazione dei magistrati da parte dei membri laici dei consigli giudiziari (scheda di colore grigio), firme per le candidature al Consiglio superiore della magistratura (scheda di colore verde). Come per ogni referendum abrogativo, basterà tracciare un segno sulla risposta che si vuole dare (mettere una crocetta sul SI o sul NO). Perché i referendum siano validi è necessario raggiungere il quorum di partecipazione del 50 per cento più uno degli aventi diritto al voto.

COME SI VOTA ALLE AMMINISTRATIVE

Nei comuni fino a 15.000 abitanti si può tracciare un segno sul nominativo del candidato sindaco o sul contrassegno della lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato sindaco: in ogni caso, il voto viene attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato.
È eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. In caso di parità di voti si procede ad un turno di ballottaggio domenica 26 giugno tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti.

COMUNI AL VOTO IN IRPINIA PER LE AMMINISTRATIVE

Poco meno di 65mila gli elettori chiamati ad esprimere la propria preferenza dalle 7:00 alle 23:00 di oggi. Due le comunità medio-grandi interessate: Atripalda e Solofra, in quest’ultimo caso si chiude il ciclo di Michele Vignola (Pd). Fermento nell’area ufitana dove sono quattro i paesi che vanno alle urne: Grottaminarda, Gesualdo, Fontanarosa e Flumeri. Nei primi due casi si tratta di consiliature finite anzitempo, così come avvenuto per Montemiletto.

Cinque i comuni dove i primi cittadini in carica provano a centrare il tris di mandati: parliamo di Enrico Montanaro a Baiano, Angelo Antonio Lanza a Flumeri, Beniamino Palmieri – coordinatore provinciale di Italia Viva – a Montemarano, Nunziante Picariello a Capriglia e Carlo Grillo a Chianche.

DI SEGUITO TUTTE LE LISTE E I CANDIDATI NEI SINGOLI COMUNI AL VOTO:

Solofra:

Solofra Futura – Maria Luisa Guaccia

Solofra Libera – Antonello D’Urso

Per la nostra Solofra – Nicola Moretti

Atripalda:

Geppino Spagnuolo – Atripalda Futura

Paolo Spagnuolo – Attiva Atripalda

Nunzia Battista – Atripalda Bene Comune

Grottaminarda:

Marcantonio Spera – La Rinascita

Vincenzo Barrasso – Liberi e Democratici

Montemiletto:

Massimiliano Minichiello – Proposta Concreta

Agostino Frongillo – Consenso Civico

Baiano:

Enrico Montanaro – Baiano Civica

Emanuele Litto – Noi per Baiano

Gesualdo:

Domenico Forgione –

Rocco Flammia –

Fontanarosa:

Giuseppe Pescatore – La Primavera

Nicola Lo Priore – Le Spighe

Flumeri:

Angelo Antonio Lanza – Progetto Flumeri

Montemarano:

Enrico Montanaro – Montemarano nel Cuore

Luigi Ricciardelli – Montemarano 2027

Sirignano:

Paola Bellofatto – Lista Civica per Sirignano

Antonio Colucci – Sirignano del Cuore

Capriglia Irpina:

Nunziante Picariello – Capriglia Bene Comune

Pietradefusi:

Fiorella De Vizia – Uniti per Pietradefusi

Nino Musto – RiprendiAmo Pietradefusi

Santo Stefano del Sole:

Gerardo Santoli – Nuovo Futuro per Santo Stefano del Sole

Francesco Urciuoli – Il Sole

Chianche:

Carlo Grillo – Unione per Chianche

Filippo Iscaro – Uniti si Vince

Antonio Galasso – Insieme Ancora

Francesco Cesare – Chianche nel Cuore

Valerio D’Amore – Insieme Ancora

Alfonso Vegliante – Noi Chianche Bene Comune