Alto Calore, via libera al bilancio 2022. Risparmi in vista per il 2023

0
1117

L’Alto Calore inzierà presto a risparmiare 15 milioni di euro all’anno. Oggi l’assemblea dei sindaci, all’unanimità di quelli presenti, ha approvato l’ultimo bilancio dell’ente idrico di corso Europa prima del trasferimento alla società mista della Regione Campania della centrale e degli impianti di Cassano Irpino.

In “soldoni”, Alto Calore risparmierà, come detto, circa 15 milioni. Via libera, durante la riunione di oggi pomeriggio che si è tenuta in sede, al bilancio 2022, un consuntivo che risente dell’avvio della procedura di concordato e dei costi che sono aumentati in maniera considerevole.

“L’energia è arrivata alle stelle”, ha commentato l’amministratore unico di Acs, Michelangelo Ciarcia. “E’ stato un anno complicato ma ne verremo fuori presto. Nel 2023, a breve, vita nuova, speriamo venga convocata il prima possibile l’assemblea dei creditori e che la proposta di piano concordatario passi senza troppi problemi”.

L’Alto Calore, in questi mesi, anche a livello di gestione ordinaria, ha dovuto sempre rapportarsi con i commissari giudiziali e la Sezione fallimentare del Tribunale di Avellino.

Ma, a quanto pare, si comincia ad intravedere la luce in fondo al tunnel.