Alta Irpinia, focolaio Bagnoli e paura in carcere

Alta Irpinia, focolaio Bagnoli e paura in carcere

7 Gennaio 2021

di AnFan – Covid e contagi in Alta Irpinia. Otto casi accertati e undici persone in isolamento a Bagnoli Irpino (Avellino). A fare chiarezza è stato il sindaco Teresa Di Capua che ha spiegato: “Il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Avellino ci ha comunicato che 7 persone sono risultate positive al Covid-19 nel nostro Comune, dopo aver effettuato il tampone tra i giorni 3 e 4 gennaio. Le persone interessate, a cui vanno i miei più cari auguri di pronta guarigione, si trovano già a casa in isolamento, dove osserveranno il necessario periodo di isolamento fino al superamento della positività. Presentano sintomi lievi, ma non destano al momento particolare preoccupazione. In collaborazione con l’ASL, sulla base delle informazioni che ci sono state fornite dai soggetti interessati, abbiamo completato l’indagine epidemiologica e abbiamo già ricostruito la catena dei contatti stretti di queste positività”.

Sono state individuate – continua – 11 persone esposte ad alto rischio appartenenti a 6 nuclei familiari legati tra loro da vincoli di parentela, già tutte in isolamento domiciliare fiduciario. Per una di queste persone già individuate dall’ASL come contatti stretti, nella serata di ieri si è reso purtroppo necessario il ricovero ospedaliero. Sottoposta in ospedale a tampone naso-faringeo, questo è risultato positivo”.

Intanto a Sant’Angelo dei Lombardi un detenuto è risultato positivo al Covid-19. Questo a spinto il garante regionale dei detenuti, Samuele Ciambriello, ha lanciare un appello per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione delle carcere in Campania.