Adoc: “Le bollette stratosferiche dell’Alto Calore Servizi”

0
1

Bollette di 600, 1200, fino a 2000 euro sono state recapitate ad alcuni malcapitati utenti dell’Alto Calore Servizi, gettandoli nel panico. Non si tratta di incalliti cattivi pagatori, bensì di oneste persone, molte di queste in pensione, che hanno sempre pagato le loro bollette con regolarità. Ormai sembra di essere al Super Enalotto, solo che in questo caso devi sperare che il tuo codice cliente non venga estratto. Dopo il deposito cauzionale, la quota fissa di 3 euro al mese, le arbitrarie fasce di consumo e gli elevati importi delle nuove tariffe, ecco quindi l’ultima trovata per cercare di fare cassa. In un’unica fattura vengono ricostruiti consumi di anni se non addirittura di quasi un decennio, con incomprensibili applicazioni di eccedenze. Cambiano i presidenti, cambiano i colori politici delle amministrazioni, ma le soluzioni sono sempre le stesse. Si pubblicizzano task-force per il recupero crediti, quasi come se fossero gli utenti i responsabili della grave situazione di crisi dell’azienda e non si prende atto delle gravi inadempienze contrattuali perpetrate ai loro danni. Per anni questi utenti non hanno mai visto il volto di un letturista ed ora, d’un sol colpo, si dice loro che il contratto di fornitura non era congruo. Questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Pertanto, l’ADOC diffida formalmente l’azienda Alto Calore Servizi a sospendere d’ufficio e senza specifica richiesta tutte queste anomale fatture, interrompendo l’inoltro di quelle emesse e non ancora spedite, senza alcuna applicazione di penali ed interessi di mora. Contestualmente invita il Presidente De Stefano ad organizzare una riunione con tutte le associazioni dei consumatori per discutere di tali incresciose situazioni e del sistema tariffario in generale. Sul sito www.occhioaituoidiritti.it l’ADOC ha messo a disposizione degli utenti uno specifico modulo di reclamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here