Accusato di abusi su due minorenni: assolto settantenne

0
939

AVELLINO- Assolto dall’accusa di atti sessuali su due sorelline minorenni. Poche ore fa i giudici del Tribunale Collegiale di Avellino, presieduto da Gian Piero Scarlato, hanno chiuso cosi’ il processo nei confronti di un settantenne accusato di aver compiuto atti sessuali su due sorelline di nove e dieci anni, mandandolo assolto con la formula dubitativa (secondo comma dell’art. 530 cpp). La Procura aveva invocato una condanna a otto anni di reclusione nei suoi confronti, richiesta a cui si era associata la parte civile, rappresentata dall’avvocato Antonella Zotti e Stefania Iannaccone. L’imputato era difeso dagli avvocati Costantino Sabatino, Raffaele Donadio e Francesco Carotenuto. Un verdetto di primo grado che arriva a dieci anni dai fatti, che sarebbero stati consumati nel 2013. Non e’ ancora nota la motivazione (il deposito dovrebbe avvenire entro novanta giorni) ma la difesa ha puntato molto su una serie di punti emersi nel corso dell’istruttoria e relativi alle indagini. I fatti si riferirebbero alle presunte molestie subite dalle due minori nel 2013 dall’uomo al quale per impegni di lavoro venivano affidate dai genitori. Caso denunciato tre anni dopo. E su questo ci sarebbe stato il primo rilievo da parte delle difese, che hanno contestato anche la mancata audizione per sondarne l’attendibilita’ delle due vittime con uno specialista. Ma sul banco dei testimoni sono finiti anche altri vicini che affidavano i propri figli al settantenne e non avrebbero mai riscontrato presunte attenzioni morbose nei loro confronti. Infine anche l’esame di un medico che aveva in cura il settantenne e ‘ che ha escluso alcuni particolari emersi dall’ incidente probatorio. Cosa abbia convinto il collegio a mandare assolto il settantenne sara’ noto solo a motivazioni depositate. Non e’ escluso che parte civile e Procura appellino la sentenza.