Medico e consorte truffavano il sistema sanitario nazionale all’ospedale di Caserta

1
10

Un’operazione dei Nas ha portato all’arresto dell’ex primario di patologia clinica dell’ospedale di Caserta. Si tratta del dottor Angelo Costanzo, finito in manette insieme alla moglie Vincenza Scotti, sorella dell’ex superlatitante e braccio destro di Raffaele Cutolo, Pasquale Scotti.

Secondo gli inquirenti, Costanzo e consorte avrebbero truffato per svariati milioni di euro il sistema sanitario nazionale. Nelle vesti di dirigente, il medico avrebbe caricato sulle spese dell’ospedale le spese del laboratorio Sanatrix gestito da sua moglie. La truffa avrebbe avuto lae complicità di un’infermiera, Angelina Grillo, anche lei arrestata stamane, che per aiutare la coppia si sarebbe fatta pagare viaggi a Capri e a Ischia ma si sarebbe anche fatta consegnare i soldi necessari per corrompere un ufficiale dell’Esercito Italiano affinché consentisse a suo figlio di superare il concorso per l’accesso alle forze armate.

Articolo precedenteKarting Club Tufo protagonista con Tedesco e Palladino
Articolo successivoLa droga della ‘Ndrangheta in Irpinia: una donna gestiva il traffico
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.