Zenit 2000, torna la musica classica d’autore

0
5

Torna la musica classica d’autore grazie all’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino, con la Rassegna di Concerti ZENIT 2000 – UNO SGUARDO AL FUTURO – Edizione 2014, nell’ambito del Cartellone I TEMPI DELLA MUSICA. La Rassegna si svolge al Centro Sociale Samantha Della Porta di Avellino, la direzione artistica è a cura del M° MASSIMO TESTA. Prossimo appuntamento carico di suggestione VENERDI’ 19 SETTEMBRE 2014, ore 19.00, con l’evento METAMORPHOSEN – Omaggio a Richard Strauss, con l’ORCHESTRA D’ARCHI ZENIT 2000, direttore il M° MASSIMO TESTA. Il Concerto prevede la prima esecuzione assoluta in Avellino di METAMORPHOSEN, di Richard Strauss, omaggio al compositore tedesco nel 150° dalla sua nascita. Metamorphosen, studio per 23 Archi Solisti sottotitolato “In memoriam”, è stato composto durante gli ultimi mesi della seconda guerra mondiale, dall’agosto 1944 al marzo 1945. Strauss lo dedicò a Paul Sacher. La prima rappresentazione risale al gennaio 1946 diretta da Sacher con il Collegium Musicum di Zurigo. È opinione diffusa che Strauss scrisse l’opera come una dichiarazione di lutto per la distruzione della Germania durante la guerra, con l’idea di mettere in musica il devastante bombardamento di Monaco di Baviera, in particolare luoghi come il Teatro dell’Opera. Quest’opinione, è stata sostenuta e rafforzata da appositi studi conclusi nel 1951 anche se Strauss, morto nel 1949, non avrebbe mai affermato questo concetto. In programma, inoltre i Funf Stucke op. 44 per orchestra d’archi di P. Hindemith e il “Duett mit zwei obligaten Augenglaesern”per viola e violoncello di L.V. Beethoven, nella versione in due movimenti come da ritrovamento nel manoscritto originale. Eseguono Francesco Venga alla viola e Cristiano Della Corte al violoncello. Terzo e ultimo appuntamento della Rassegna VENERDI’ 17 OTTOBRE 2014, con “STORIE…DI MUSICA”, in pedana l’ENSEMBLE ZENIT 2000 e la compagnia TEATRO DI GLUCK.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here